mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneziaPolizia di Frontiera al Marco Polo di Venezia recupera un marsupio a...

Polizia di Frontiera al Marco Polo di Venezia recupera un marsupio a un anziano derubato

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

In meno di due ore gli agenti della Polizia di Stato di Venezia hanno individuato la posizione dello smartphone rubato

Una storia a lieto fine grazie all’intervento degli operatori della Polizia di Frontiera dello scalo aeroportuale di Venezia. Gli agenti, infatti, sono venuti in soccorso di un anziano a cui era stato sottratto il marsupio contenente documenti, effetti personali, cellulare e denaro contante. Nei giorni scorsi, infatti, nei pressi della rotonda che da via Triestina ci si immette verso l’aeroporto Marco Polo, ignoti, approfittando di un attimo di distrazione dell’uomo, fuggivano con la refurtiva lasciandolo disperato, in lacrime.
L’uomo ha sporto denuncia e i poliziotti, grazie anche all’aiuto della figlia, sono riusciti in breve tempo a localizzare lo smartphone sottratto, il quale risultava attivo in una via di Mestre poco distante dall’aeroporto.

L’ottimo coordinamento con la Sala Operativa della Questura, attivata dagli Agenti della Polizia Frontiera, ha consentito alle Volanti di individuare in pochi minuti il punto esatto in cui era stato abbandonato il marsupio e di riportarlo immediatamente al Posto di Polizia della Frontiera. Il tutto in meno di due ore. L’uomo, incredulo per essere riuscito a recuperare tutti i suoi effetti personali in così breve tempo, ha ringraziato i poliziotti complimentandosi per la rapidità della risoluzione del caso.

Riccardo Musacco