domenica, 19 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneziaPremio San Marco a Palazzo Ducale, riconoscimenti per le eccellenze metropolitane

Premio San Marco a Palazzo Ducale, riconoscimenti per le eccellenze metropolitane

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Un appuntamento giunto alla sesta edizione, voluto dall’amministrazione comunale per onorare chi ha dato lustro al territorio

In occasione della giornata del Santo Patrono di Venezia e del “bocolo”, nella Sala del Maggior Consiglio è andata di scena la sesta edizione del “Premio Festa di San Marco”, tradizionale appuntamento voluto dall’amministrazione comunale per onorare quei cittadini o quegli enti che hanno saputo portare prestigio alla Città di Venezia e a tutto il territorio metropolitano con opere concrete nelle scienze e nelle arti, nell’industria o nell’artigianato, nel lavoro, sport, scuola, sicurezza o con iniziative di carattere sociale, assistenziale, filantropico.

Dopo il concerto del Coro del Teatro La Fenice, diretto dal Maestro Alfonso Caiani, protagonisti sono stati i sindaci del territorio della Città metropolitana che hanno consegnato un riconoscimento a singoli, enti o associazioni meritevoli di aver dato lustro alla città con impegno quotidiano, valorizzando il territorio metropolitano e costituendo un esempio di tenacia, determinazione, generosità e preparazione. Presenti, poi, anche i rappresentanti delle varie categorie economiche, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, delle società partecipate del Comune e del mondo della cultura e della formazione con la Biennale, Ca’ Foscari e IUAV.

Molti i cittadini del Comune di Venezia che hanno ricevuto l’osella e la pergamena e premi speciali all’ambasciatore Umberto Vattani, l’unico nella storia della Repubblica Italiana ad aver rivestito per due volte la carica di Segretario generale del Ministero degli Affari Esteri, oggi alla guida della Venice International University con sede a San Servolo e ai curatori, artisti e staff del Padiglione Venezia, quest’anno intitolato “Sestante Domestico”. Al termine della cerimonia l’inno di San Marco e un bocolo per tutte le signore presenti.

Riccardo Musacco