sabato, 18 Maggio 2024
HomeSportRugby la Rangers Vicenza non riesce a fermare il Viadana: 36-12 il...

Rugby la Rangers Vicenza non riesce a fermare il Viadana: 36-12 il finale

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa il Viadana accelera i tempi con la mischia e scava il solco decisivo

In una giornata soleggiata e caldissima, la Rangers Rugby Vicenza saluta il pubblico di casa della Rugby Arena, purtroppo, ancora con una sconfitta. Per ampi tratti i biancorossi di Cavinato e Minto hanno retto bene il campo per un’ora con i viadanesi, ora leader di classifica grazie alla sconfitta rimediata dal Rovigo.
Dopo le fasi d’avvio con la Rangers che si affaccia sui cinque in attacco, è Viadana a marcare pesante con la combinazione della linea veloce che porta l’estremo Sauze alla marcatura in mezzo ai pali, Roger ha vita facile per la trasformazione, 0-7. Vicenza non si scompone e grazie al possesso forza Viadana al fallo. Bruniera in pochi minuti di fatto pareggia la meta grazie a due calci piazzati. Al 20′ con il water-break richiesto dal direttore di gara Russo siamo sul 6-7. La ripresa del gioco è però dura per i padroni di casa che subiscono la seconda meta dopo un bel calcio a seguire di Souze che innesca l’azione giallonera finalizzata da Ciardullo in bandierina. Roger non trasforma, 6-12. La Rangers torna in attacco ed ancora con Bruniera capitalizza il calcio di punizione per il 9-12 con cui si chiude il primo tempo.
Nella ripresa Vicenza deve subito fare a meno di Mercerat che è costretto a uscire per un problema muscolare. Bruniera all’apertura e Williams a chiudere il triangolo. Viadana comincia ad alzare il numero dei giri con la mischia e da rimessa laterale fa lavorare il drive che porta Denti in meta, Roger ancora poco preciso nella trasformazione, 9-17. La Rangers prova a muovere l’ovale, Viadana mette molta pressione nei punti d’incontro ma commette anche tanti falli. Bruniera quindi accorcia da penalty per il 12-17 e riporta Vicenza sotto il break. Si arriva all’ora di gioco, numerosi i cambi da parte dei due staff, ma non cambia la qualità della mischia ospite che ancora con Denti, doppietta e Player of the Match, capitalizza l’avanzamento da rimessa laterale. Madero dalla bandierina converte per il 12-24. Quarta meta dei gialloneri, che vale il bonus, che rompe la gara. Nell’ultimo quarto la Rangers non riesce più ad impensierire Viadana che prima con Luccardi, sempre da maul avanzante, e poi Madero, che finalizza il contropiede da palla rubata a centrocampo, chiude la gara sul 12-36. Domenica prossima l’ultima giornata della Serie A Elite con i biancorossi in trasferta al “Battaglini” di Rovigo dove si misureranno con i campioni d’Italia in carica in attesa delle decisioni del consiglio della FIR in vista della prossima stagione.