martedì, 23 Aprile 2024
HomePadovanoPioveseSpacciavano cocaina nella zona del Piovese

Spacciavano cocaina nella zona del Piovese

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Continua la lotta allo spaccio da parte dei Carabinieri. Nei guai tre pusher italiani

All’alba, a Piove di Sacco (PD), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Padova.

La misura riguarda un cittadino italiano di 43 anni, residente nella zona, che è stato posto in carcere, e impone l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per altri due indagati italiani, di 48 e 25 anni, sempre della stessa area, accusati in vario modo di traffico di cocaina avvenuto a Piove di Sacco (PD) tra il 2020 e l’attualità.

Le indagini

Le indagini condotte dai Carabinieri, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Padova, si sono basate su segnalazioni di cittadini riguardanti un notevole flusso di persone presso l’abitazione del 43enne nel centro di Piove di Sacco (PD). Questo ha portato i militari a concentrare l’indagine sui suoi movimenti, rivelando un’intensa attività di spaccio nella zona, anche con l’aiuto dei due coindagati a partire da agosto 2023.

Le indagini hanno documentato numerose transazioni di cocaina, mediamente 10/20 al giorno, avvenute attraverso appuntamenti fissati telefonicamente principalmente in bar della zona. I sequestri di piccole quantità di cocaina effettuati tra ottobre e novembre 2023 hanno ulteriormente corroborato le prove raccolte.

La perquisizione domiciliare

Durante la perquisizione domiciliare effettuata oggi, il 44enne è stato trovato in possesso di circa 6 grammi di cocaina e 226 grammi di marijuana, insieme a materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, tutto sequestrato dai Carabinieri.

In ottemperanza all’ordinanza del Gip, il 44enne è stato condotto presso la Casa Circondariale di Padova, mentre i due coindagati sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Il procedimento è attualmente in fase di indagini preliminari e la colpevolezza degli indagati sarà determinata al termine del processo.