martedì, 28 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneto orientaleUna maxi giornata ecologica per la Città metropolitana di Venezia

Una maxi giornata ecologica per la Città metropolitana di Venezia

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Consiglio di bacino Venezia Ambiente organizza, sabato 20 aprile, “Puliamo il Bacino”. Coinvolte più di 30 amministrazioni comunali

Una maxi raccolta di rifiuti che vedrà impegnati centinaia di volontari dall’estremo nord (San Michele al Tagliamento-Bibione) all’estremo sud (Cavarzere) della Città metropolitana di Venezia. Ritorna sabato, 20 aprile, “Puliamo il bacino”. I 45 Comuni aderenti al Consiglio di Bacino Venezia Ambiente sono stati invitati a partecipare a una giornata ecologica collettiva, organizzata per tutti nella stessa giornata, in collaborazione con il Bacino stesso.

Ogni Comune aderente ha stabilito un orario e un luogo di ritrovo specifico per la raccolta da parte di cittadini e volontari dei materiali abbandonati su aree pubbliche. Sono coinvolte più di 30 Amministrazioni, tra quelle che attueranno l’iniziativa il 20 e quelle che, per motivi organizzativi, lo faranno in giornate ravvicinate. Per rafforzare lo spirito di collaborazione e allargare la partecipazione, sono state coinvolte anche le associazioni locali nell’organizzazione. Nel punto di ritrovo i volontari potranno iscriversi per beneficiare delle attrezzature messe a disposizione dal Consiglio di Bacino, quali copertura assicurativa e fornitura per l’attività come guanti, sacchetti e pinze per la raccolta, oltre a cappellini, shopper di cotone e pettorine per segnalare le persone al lavoro.

I rifiuti raccolti verranno inseriti nei sacchetti in dotazione, che saranno disposti in precise aree per il ritiro comunicate dalle amministrazioni al gestore Veritas. Per facilitare il trasporto del materiale raccolti nell’area di deposito e ritiro il Consiglio di Bacino ha fornito tutti i Comuni di trolley, che saranno impiegati per l’occasione.

“Puliamo il Bacino”, ecco tutte le iniziative in programma il 20 aprile

«Siamo molto soddisfatti della conferma della partecipazione e delle nuove iscrizioni di altri Comuni rispetto allo scorso anno – dichiara il Presidente di Venezia Ambiente e Sindaco di Quarto d’Altino Claudio Grossoè un segnale importante per tutto il bacino mostrare una comunione d’intenti e un interesse collettivo per il nostro territorio e ringrazio non solo i colleghi amministratori che hanno aderito, ma anche Veritas che ci supporta. Confidiamo anche in una risposta attiva dei cittadini che lo scorso anno hanno partecipato in più di 400 raccogliendo fino a 330 sacchi, per più di tre tonnellate di rifiuti che erano sparsi nell’ambiente».

Nella giornata di sabato le iniziative si terranno ad Annone, Campolongo, Camponogara, Cavarzere, Ceggia, Cona, Dolo, Eraclea, Fossalta di Piave, Fossò, Jesolo, Marcon, Martellago, Meolo, Mogliano, Musile, Noale, Noventa, Quarto d’Altino, Salzano, San Donà, San Michele al Tagliamento, San Stino, Santa Maria di Sala, Scorzè e Spinea.

Come aggiunge il Presidente: «L’importanza di questa iniziativa è duplice: da un lato dimostra che l’unione dei nostri Comuni fa la forza, sia per garantire la pulizia dell’intero bacino che per lavorare insieme verso un obiettivo comune, dall’altro ci avviciniamo ai cittadini per far comprendere come i comportamenti scorretti di pochi possono gravare su molti, ma che alle volte basta davvero un piccolo gesto per avere un grande impatto. L’obiettivo di questa edizione è superare la precedente, nell’ottica di riuscire, continuando a lavorare, a far partecipare sempre più amministrazioni in questa giornata pensata per stare insieme facendo del bene alla natura».