martedì, 23 Aprile 2024
HomePadovanoPadova SudUna nuova ciclabile nel centro di Maserà lungo la provinciale 92 Conselvana

Una nuova ciclabile nel centro di Maserà lungo la provinciale 92 Conselvana

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il progetto di messa in sicurezza e sviluppo urbano sostenibile costerà 978 mila euro

La Giunta comunale di Maserà ha approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di una pista ciclabile, che metterà in sicurezza il centro di Maserà.

«Tra le priorità di questa amministrazione comunale – spiega il sindaco Gabriele Volponimanifestate nel Documento Unico di Programmazione (DUP) per il periodo 2024/2026, rientra il trasporto e diritto alla mobilità, con particolare attenzione alle piste ciclabili. Al suo interno è prevista la realizzazione della pista ciclabile lungo la via Conselvana, nel centro di Maserà». Pista che potrebbe collegarsi alle ciclovie di interesse regionale veneto che attraversano il territorio di Maserà, quali l’itinerario cicloturistico denominato “I2 – Anello del Veneto”, dove vengono collegate le città di Treviso, Bassano, Vicenza, Maserà di Padova, Chioggia e Venezia; e l’itinerario escursionistico denominato “E2 – Anello dei Colli Euganei”, che attraversa le località padovane che circondano i Colli Euganei come Maserà di Padova, Montegrotto, Battaglia, Monselice, Este, Lozzo, Vò.

Il progetto della nuova ciclabile di Maserà rientra nella Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile-SISUS dell’Area urbana di Padova e ha un costo preventivato di circa 978mila euro.

L’intervento riguarda il rifacimento del sistema viario, ciclabile e pedonale della principale viabilità del Comune di Maserà lungo la strada provinciale SP92 Conselvana costituente, di fatto, il centro urbano del Comune. Un tratto di strada caratterizzato dalla intensa attività commerciale che vi si affaccia. La ciclabile sarà realizzata dalla rotatoria all’ingresso di Maserà fino al semaforo, si su terreno pubblico che privato; e infatti si renderà necessario per alcuni tratti demolire recinzioni e marciapiedi pertinenziali.

La pista ciclabile sarà protetta da una cordonata, per garantire la sicurezza dei ciclisti rispetto al traffico veicolare. Il progetto non prevede solo la ciclabile, bensì anche la riorganizzazione e il riordino dell’intero sistema viario e pedonale del capoluogo con attraversamenti pedonali razionalizzati e protetti e nuovi posteggi per i veicoli a quattro e a due ruote.

Sono previsti infatti 50 posti auto, 30 parcheggi per biciclette e 10 per moto. Da reperire infine, in ingresso alla nuova viabilità, un eventuale parcheggio scambiatore dotato di colonnine di ricarica.

Cristina Salvato