mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneziaVenezia, in aumento le donne che si rivolgono al Centro anti violenza...

Venezia, in aumento le donne che si rivolgono al Centro anti violenza ma anche più coraggio nel denunciare

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Dati presentati durante la plenaria della Consulta provinciale degli studenti che ha rivolto l’attenzione alle attività del CAV

Sono state 177 nel 2023 le donne che si sono rivolte al Centro anti violenza del Comune di Venezia, in aumento rispetto alle 143 del 2022. Un dato apparentemente negativo che però, secondo le operatrici del CAV, racchiude in sé il lato positivo dell’emersione del sommerso e del coraggio da parte delle vittime nel denunciare. Questo e molti altri dati sono stati esposti, al Centro culturale Candiani di Mestre, durante la plenaria della Consulta provinciale degli studenti, che oggi ha dedicato la sua attenzione al prezioso operato del Centro Antiviolenza territoriale, arrivato al 30° anno di attività.

Nel corso del 2023, le strutture di pronto soccorso di Mestre e Venezia sono state attivate 99 volte in modalità h24 per casi di violenza, rispetto alle 79 richieste del 2022. Nel corso dell’incontro è stata inoltre sottolineata l’importanza ricoperta delle case rifugio,
con tre strutture operanti sul territorio e l’apertura di una quarta prevista entro fine 2024. Nel 2023, il numero di donne e minori ospitati nelle strutture comunali è aumentato a 33, rispetto ai 26 dell’anno precedente.

“Siamo lieti di aver potuto partecipare a questa giornata formativa con il Centro Antiviolenza di Venezia, risultato di una collaborazione pluriennale. Auspichiamo ad un aumento delle occasioni di incontro considerata l’importanza dei temi trattati”, ha dichiarato Lorenzo Bracciali, attuale presidente della Consulta.

Riccardo Musacco