sabato, 25 Maggio 2024
HomeBreaking NewsVenezia, truffa del finto carabiniere: arrestato in flagranza

Venezia, truffa del finto carabiniere: arrestato in flagranza

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Un altro tentativo di truffa con la tecnica del “finto carabiniere” ai danni di una signora anziana, si è concluso con l’arresto in flagranza del presunto autore del reato a Venezia.

Nei giorni scorsi una 86enne del centro storico, dopo aver ricevuto una telefonata che le era parsa “sospetta”, ha chiamato il 112 per chiedere aiuto, mantenendo comunque il contatto telefonico con la persona all’altro capo del filo.

Ai Carabinieri l’anziana ha riferito che, poco prima, era stata contattata dapprima da un sedicente avvocato e subito dopo da un finto Maresciallo dei Carabinieri i quali, con insistenza ed urgenza, le avevano chiesto di pagare € 8.700 a titolo di cauzione o, in alternativa, di consegnare gioielli preziosi per evitare che la propria figlia fosse arrestata, a seguito di un presunto incidente stradale.

Ad attendere il complice sul posto c’erano però i Carabinieri del Nucleo Natanti che si erano già nascosti all’interno dell’appartamento. Il giovane ha tentato invano di guadagnarsi una via di fuga spintonando con forza i militari, che lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e tentata truffa aggravata.

L’uomo è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel suo comune di residenza in Provincia di Napoli, in attesa del giudizio direttissimo rinviato al 29 aprile.

Salgono così già a 5 dall’inizio dell’anno  gli arresti per truffe, consumate e tentate, ai danni degli anziani.