venerdì, 24 Maggio 2024
HomePadovanoCamposampierese EstVenti milioni dal Pnrr per i lavori all’ospedale “Pietro Cosma” di Camposampiero

Venti milioni dal Pnrr per i lavori all’ospedale “Pietro Cosma” di Camposampiero

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Le risorse sono state annunciate dal consigliere regionale Centenaro

“Con i soldi del Pnrr per l’ospedale di Camposampiero arriveranno a breve 20 milioni di euro, la prima tranche del piano complessivo di 50 milioni, che verranno utilizzati prioritariamente per vari adeguamenti antincendio e antisismico del “Pietro Cosma”. Ho avuto inoltre la rassicurazione dai dirigenti dell’Ulss 6 Euganea che i soldi provenienti dalla vendita di villa Maran saranno reinvestiti sul nostro ospedale”.

Ad annunciare questo importante investimento per il territorio del Camposampierese è stato consigliere regionale Giulio Centenaro, davanti ad una platea di oltre cento persone, tra le quali gli europarlamentari Paolo Borchia e Paola Ghidoni, l’onorevole e segretario regionale della Lega Alberto Stefani e numerosi sindaci e amministratori locali della zona, ha parlato di sanità e delle novità riguardanti il nosocomio della cittadina antoniana.

Nel ricordare che verranno realizzate anche delle case di comunità in tutto il territorio del Camposampierese, Centenaro ha ripercorso tutta l’attività per la struttura sanitaria. “l 4 giugno 2021, in piena emergenza Covid, avevo visitato l’ospedale di Camposampiero per capire quali erano le sue condizioni: una cosa è andarci come paziente, altra faccenda è verificarne le condizioni manutentive ed organizzative. Onestamente avevo trovato alcune carenze ma erano in corso importanti interventi di adeguamento antincendio dei gas medicinali, il completamento del reparto di radiologia interventistica con una nuova tac, le nuove apparecchiature di radiologia, e la realizzazione della elisuperficie in cima al Cosma. Ebbene, oltre ai consueti finanziamenti statali e regionali ora stanno finalmente arrivando gli importanti stanziamenti per adeguare il nosocomio agli standard attualmente in vigore, in particolare nel settore degli adeguamenti antisismici e antincendio. Inoltre – ha aggiunto Centenaro – ho avuto la rassicurazione che i proventi derivanti dalla vendita di villa Maran, lo storico edificio sito in via Cosma, a ridosso della chiesa di san Marco, la cui perizia prevede un introito di 800mila euro, saranno reinvestiti nell’ospedale”. (g.b.)