domenica, 19 Maggio 2024
HomePadovanoViabilità, una serie di interventi per migliorare la rete stradale di Piove...

Viabilità, una serie di interventi per migliorare la rete stradale di Piove di Sacco

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Per il 2024 sono pronti 970 mila euro per asfaltature, segnaletica orizzontale e sistemazione di marciapiedi, per l’eliminazione delle barriere architettoniche in viale degli Alpini e tanti altri interventi

A palazzo Jappelli si continua a investire sulla viabilità stradale. Per il 2024 pronti altri 970 mila euro che si aggiungono agli oltre 5 milioni di euro già impegnati nell’ultimo decennio.

“Nell’ambito delle iniziative e delle attività di promozione della sicurezza stradale finanziate con i proventi derivanti dalle sanzioni per la violazione del codice della strada – spiega la sindaca Lucia Pizzo – anche per l’anno in corso abbiamo pianificato la realizzazione di una serie di interventi che vanno dalla manutenzione ordinaria e straordinaria della rete stradale maggiormente degradata al ripristino e integrazione di percorsi pedonali e ciclabili. Questo non solo a Piove di Sacco ma come sempre anche nelle frazioni”.

Le asfaltature più significative riguardano via Castello, via Villa, via Carducci, via Vicenza, via Barchette, via Kennedy, via Jacopo da Corte e via Piave. E’ prevista, per queste strade, oltre alla fresatura e al manto nuovo, anche la nuova segnaletica orizzontale. Nel programma c’è poi la sistemazione dei marciapiedi di via Villa, via Valerio, via IV Novembre, via Puniga, Via Volta e viale Europa.

Un altro intervento significativo riguarda l’eliminazione delle barriere architettoniche in corrispondenza dell’area esterna del polisportello di viale degli Alpini, in considerazione soprattutto dell’elevato numero di cittadini che quotidianamente ne usufruiscono. Una nuova rotonda sostituirà, infine, lo snodo dove confluiscono via Crociata, via I Maggio e via Michiel.

“L’opera si rende necessaria in vista della prossima conclusione della nuova scuola secondaria “Davila”  – dice la Pizzo in merito al nuovo rondò – allo scopo di riorganizzare la circolazione viaria. Si prevede anche la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile per mettere in sicurezza l’accesso degli studenti al nuovo plesso. Inoltre, in questo contesto, vengono migliorati anche gli accessi al parcheggio libero ex Foro Boario”.

In queste settimane, secondo il cronoprogramma, inizia l’iter per l’aggiudicazione dei lavori, con il cantiere che dovrebbe essere consegnato entro la fine di giugno. Per la realizzazione sono poi previsti sei mesi di lavorazione.

Sono intanto in fase di conclusione quelli per il ripristino viario di via San Pio X e via Borgo Rossi. Un cantiere complesso, che ha richiesto anche delle lavorazioni in orario notturno per contenere i disagi, con dei contrattempi finali legati a dei dossi che inizialmente la ditta incaricata ha realizzato in maniera errata e che ha prontamente ripristinato a proprie spese.

Alessandro Cesarato