sabato, 18 Maggio 2024
HomePadovanoPadovaBlitz della Digos contro Ultima Generazione. Il commento Cgil Padova

Blitz della Digos contro Ultima Generazione. Il commento Cgil Padova

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Blitz della Digos contro “Ultima Generazione”: il commento della Cgil di Padova

In relazione al fermo di alcuni attivisti di “Ultima Generazione” avvenuto questa mattina all’alba, con annesse perquisizioni presso le proprie abitazioni e il sequestro di PC e cellulari, quel che appare ad una prima lettura delle motivazioni che hanno portato a questa operazione, è l’assoluta sproporzione tra i reati contestati e i fatti avvenuti, considerato che si tratta di ragazzi accusati di aver tentato un’azione dimostrativa, peraltro non riuscita perché prevenuta, lo scorso 12 aprile a Palazzo Zabarella e per cui erano già stati, nell’occasione, trattenuti in Questura e sottoposti a tutte le procedure del caso. –  commenta Aldo Marturano, Segretario Generale Cgil Padova – Lo dico francamente: a parte quel che sembra a tutti gli effetti un intento persecutorio, non si comprendono le motivazioni di un tale accanimento nei confronti di ragazzi che – magari con metodi discutibili ma mai violenti – si battono per aprire gli occhi all’opinione pubblica sulle catastrofiche conseguenze che i cambiamenti climatici hanno sulla vita del pianeta

Dialogo

Bisognerebbe dialogarci con quei ragazzi, ascoltare le motivazioni che li portano a compiere gesti radicali ed eclatanti, capire l’urgenza che li muove e dare loro risposte. Perché c’è una cosa che non possiamo ignorare. Le loro domande sono giuste. Invece vengono trattati alla stregua di terroristi e considerati un mero problema di ordine pubblico semplicemente da reprimere e far tacere. –  prosegue – Così non va bene. Non è così che si comporta uno Stato di diritto. Quanto accaduto è l’ennesimo segnale del pessimo clima che si sta vivendo nel Paese.”