martedì, 28 Maggio 2024
HomeAppuntamenti"Buongiorno ceramica": dal 16 al 21 maggio a Este l'evento diffuso dedicato...

“Buongiorno ceramica”: dal 16 al 21 maggio a Este l’evento diffuso dedicato alla ceramica artistica e artigianale

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Nella Città di Este gli eventi inizieranno già giovedì 16 maggio con mostre, visite gratuite a botteghe e laboratori, dimostrazioni e workshop diffusi in tutta la città che proseguiranno fino a lunedì 21 maggio

Sono 57 i Comuni italiani coinvolti nella manifestazione organizzata da AiCC – Associazione italiana Città della Ceramica, “Buongiorno Ceramica”, ormai giunta alla sua decima edizione. Si tratterà dunque di una vera e propria festa diffusa a cui partecipano tutte le realtà impegnate nella produzione e promozione culturale della ceramica artistica e artigianale italiana. Fra queste, anche il Comune di Este.

In tutta Italia, la manifestazione è in programma nel weekend del 18 e 19 maggio, ma nella Città di Este gli eventi inizieranno già giovedì 16 maggio con mostre, visite gratuite a botteghe e laboratori, dimostrazioni e workshop diffusi in tutta la città che proseguiranno fino a lunedì 21 maggio.

“L’arte della ceramica artistica e artigianale sarà la protagonista della nostra città, grazie all’organizzazione di Buongiorno Ceramica!, giunta alla sua decima edizione. La ceramica appartiene alla storia di Este fin dalle sue origini e, a partire dalla seconda metà del ‘700, essa si è spinta anche fuori dai confini e oltre il canale della Manica, con la produzione delle famose “terraglie sopraffine ad uso d’Inghilterra” – ha commentato il Vicesindaco e Assessore alle Attività Produttive Simonetta Spigolon – .Quest’anno si è voluto proporre il tema dell’acqua, elemento naturale che è stato determinante per lo sviluppo di Este e che ancora oggi rappresenta un’importante risorsa che va preservata per il bene del nostro territorio e dei nostri cittadini. Le botteghe, i laboratori, le manifatture, gli artisti, gli studenti e le associazioni, hanno collaborato attivamente con il loro prezioso lavoro per realizzare un evento che, ancora una volta, vuole mettere in evidenza quanta bellezza racchiuda in sé questa forma d’arte che, sfidando il tempo, continua ad essere una eccellenza per la nostra città”.

Il tema della manifestazione, “Impressioni d’acqua”, racconterà l’evoluzione dell’arte ceramica di Este e coinvolgerà, in una sinergia di forze, gli artisti, le imprese, le scuole e le associazioni della città.

Da giovedì a lunedì, presso l’ex Chiesetta dell’Annunziata di Piazza Trento, si terrà la consueta Mostra espositiva di opere ceramiche realizzate da aziende e artisti atestini e non solo. Gli artisti presenti con le proprie opere saranno: Este Ceramiche e Porcellane , Dal Santo Ceramica e Design , Ceramica “Arte Più” di Luciano Visentin, Fondazione IREA,Ceramiche “Mary” , Prof.ssa Silvia Dal Prà  , Ceramiche Terredeste di Claudia Padovan, Idee Concrete di Marzia Gaglian, Ubaldino Vascon

La mostra sarà aperta al pubblico giovedì, venerdì e lunedì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L’inaugurazione è in programma sabato 18 maggio alle ore 10.

Tra i numerosi eventi collaterali, torna anche per l’edizione 2024 l’esposizione diffusa realizzata in collaborazione con le attività commerciali, a cura dell’Associazione Este in Centro. Per la mappa completa: https://www.google.com/maps/d/u/2/edit?mid=13Ng6xbARE5_jGbkDt6ANRqkio_U3U1k&usp=sharing

Ancora, workshop, laboratori e mostre: si inizia giovedì 16 maggio, dalle 9.30 alle 11.30, con il laboratorio aperto a cura di Fondazione IREA, nella sede di Viale Fiume 51/51. Sempre Fondazione IREA proporrà un laboratorio aperto venerdì 17 maggio, dalle 15.30 alle 18, presso la sede di Via Bressan 1.
Sabato 18 maggio, il Liceo Artistico G.B. Ferrari esporrà, presso la sede di Viale Fiume, le opere della mostra “Giovani artisti incontrano il territorio”.
Domenica 19 maggio, dalle 10 alle 18, il Brolo di Palazzo Sartori Borotto (Piazza Trento) si colorerà con le “Visioni incandescenti” della cottura a cielo aperto con la tecnica Raku, a cura di Silvia Dal Prà , nonché con la lavorazione al tornio a cura del ceramista Orlando Andrian.

A Palazzo Sartori Borotto, sabato e domenica dalle 10 alle 18, si svolgerò anche la mostra di bassorilievi realizzati dal ceramista Ubaldino Vascon.

Non mancheranno le visite ai laboratori ed atelier. Nello specifico, sarà possibile visitare la sede di Dal Santo Ceramica e Design, in via Monache, sabato 18 maggio dalle 10 alle 12.
Este Ceramiche e Porcellane invece aprirà le porte al pubblico, su prenotazione, sabato 18 maggio alle ore 10.30 (per prenotare: info@esteceramiche.it – 04293064).

La manifestazione si estende anche nel territorio: a Montagnana, Idee Concrete di Marzia Gaglian (via Mure Nord 59) apre ai visitatori sabato 18 maggio dalle 10.30 alle 23.30 e domenica 19 maggio dalle 10.30 alle 18.30.

Ceramica d’arte Arte Più di Luciano Visentin, a Baone (via Vicenza 3), sarà invece visitabile sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Gaia Ferrarese