domenica, 19 Maggio 2024
HomePadovanoPadovaGiro d'Italia. Padova si prepara anche a tavola

Giro d’Italia. Padova si prepara anche a tavola

Tempo di lettura: 4 minuti circa

Pubblici esercizi padovani protagonisti del Giro d’Italia con il “menù in rosa”

Dopo 24 anni, Padova torna ad essere “Città di tappa” del Giro d’Italia (23 maggio) e anche i pubblici esercizi cittadini e dell’intera provincia vogliono diventare protagonisti di questo evento memorabile, proponendo piatti in tema “rosa”, ma anche allestendo le vetrine dei locali in linea con l’evento e preparandosi ad accogliere chi sarà lungo le strade per assistere alla sfilata della “carovana” del Giro.

«Appena saputo che il Giro sarebbe sbarcato a Padova – dichiara Federica Luni, presidente Appe – abbiamo pensato di organizzare, anche dal punto di vista gastronomico, qualcosa di importante, che desse entusiasmo e felicità a esercenti e consumatori: pe questo, abbiamo creato un apposito gruppo di lavoro, guidato dal nostro dirigente Lorenzo Zambonin».

Le ricette

E così, dopo aver ideato le ricette in rosa, sono stati realizzati i video, per permettere a chiunque di replicarle o di personalizzarle per la propria attività. «Le ricette – specifica Zambonin – sono liberamente replicabili da chiunque, ma possono essere anche uno spunto per ideare qualcosa di specifico per la propria realtà, l’importante, ci tengo a sottolinearlo, è che le proposte richiamino, anche dal punto di vista cromatico, il Giro d’Italia».

I menù

Aperitivo: Pink Passion (base Campari, liquore al passion fruit, liquore alle rose, succo di arancia fresco e una foam alla mela verde)

Aperitivo analcolico: “Around the pink” (gin analcolico, limone spremuto fresco, sciroppo di melograno, soda al pompelmo rosa)

Antipasto: tramezzini “Gimondi” (pane rosa, maionese, formaggio spalmabile, prosciutto cotto e pomodorini confit), “Moser” (pane rosa, cocktail di gamberetti, radicchio di Chioggia), Merckx (pane rosa, maionese, salmone, avocado, radicchio rosa, noci)

Primo piatto: ravioli alla barbabietola con ripieno di gallina padovana, uvetta, pinoli e ricotta su ristretto di brodo di giuggiole

Secondo piatto: filetto alla Wellington con manzo, prosciutto Veneto Berico Euganeo Dop e porcini con purè di barbabietola e riduzione di lamponi

Pizza “in rosa”: base a impasto rosa (con succo di barbabietola), cavolo cappuccio viola saltato in padella, gorgonzola, mozzarella fior di latte, capocollo

Dolce semifreddo: “Volata” (cialda di riso soffiato, bisquit alla vaniglia Bourbon, bagna di liquori alchermes, pesca ed albicocca “Luxardo”, cremoso allo yogurt, composta di fragole, mousse alla fragola)

Piccola pasticceria: macarons rosa “Giro d’Italia” (con ganache al cioccolato fondente extra e coulisse alla fragola)

Gelato: “Rosa Padovano” (sorbetto preparato con Serprino Doc dei Colli Euganei, infuso di boccioli di rosa, mandorla della Val di Noto e Barbabietola rossa);

Caffè: “Bonbon rosa” (base caffè con noci tritate, miele d’acacia, panna montata fresca e cannella)

La tradizione

«Nella scelta degli ingredienti – sottolinea Zambonin – abbiamo pensato prima di tutto alle produzioni del nostro territorio, per far si che l’iniziativa sia anche promozionale per i produttori della filiera padovana: vogliamo che i pubblici esercizi, in questa come in tante altre occasioni, siano una vera e propria “vetrina” per le eccellenze agroalimentari che il nostro territorio sa esprimere».

L’elenco dei locali “in rosa” (che propongono uno di questi prodotti o che ne hanno ideato uno specifico) si può trovare sul sito e sulla pagina Facebook Gustarepadova

Le attività coinvolte

Secondo le stime dell’Appe, saranno almeno 200 le attività che, a Padova e provincia, proporranno piatti, menù e prodotti a tema.

«Già da tempo – conferma Lorenzo Zambonin – stiamo ricevendo richieste da parte di esercenti che vogliono attivarsi per realizzare eventi ed iniziative in occasione dell’arrivo del Giro a Padova: questa nostra proposta vuole essere uno stimolo per tutti». «Tra l’altro – prosegue il Dirigente – avremo presto la possibilità di proporre ai nostri associati anche forniture speciali di birra e vino, grazie a una collaborazione che stiamo portando avanti con primari fornitori».

Il giro

«Invito – conclude la Presidente Luni – tutti i colleghi non solo a proporre piatti e prodotti “in rosa”, ma anche ad allestire le vetrine dei propri locali con i colori del Giro (ricordo che c’è una specifica iniziativa del Comune di Padova che mette in palio un montepremi di 3.000 euro) e a vestirsi di rosa nella settimana dal 17 al 23 maggio».

«Sono felicissimo – dichiara l’Assessore Diego Bonavina – del clima che sta animando la Città di Padova in attesa dell’arrivo del Giro d’Italia: l’atmosfera che si respira è di grande collaborazione tra tutti gli attori coinvolti e sono certo che i pubblici esercizi sapranno cogliere al meglio la grande occasione di presenze e visibilità».

«Sono tante le realtà economiche della nostra città – dichiara l’Assessore Antonio Bressa – che stanno partecipando con entusiasmo e creatività alla creazione del giusto clima di accoglienza per questo evento sportivo che rappresenta una grande vetrina per Padova e un’importante occasione di indotto economico». «Ringrazio in particolare l’APPE – prosegue – per il coinvolgimento di così tanti pubblici esercizi che rappresenteranno nei giorni del giro i luoghi di gusto e convivialità nei quali celebrare insieme questo grande evento sportivo che fa tappa a Padova».