martedì, 21 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneziaIniziata la demolizione dell'ex asilo Sacro Cuore a Marghera per far nascere...

Iniziata la demolizione dell’ex asilo Sacro Cuore a Marghera per far nascere la nuova Casa di Comunità

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

L’operazione costerà 10 milioni di Euro e fornirà alla città servizi sanitari moderni contribuendo alla riqualificazione dell’area

Da un ex asilo ormai abbandonato in pieno centro a Marghera nascerà un nuovo servizio socio sanitario per i cittadini della zona. E’ iniziata infatti la demolizione dell’ex asilo Sacro Cuore, in piazza Sant’Antonio 16 a Marghera. La demolizione darà spazio alla costruzione di una nuova struttura, la Casa della Comunità di Marghera, un moderno distretto sociosanitario frutto di un lavoro in sinergia tra l’Ulss 3 Serenissima, la Regione Veneto e il Comune di Venezia. Presenti per l’occasione il direttore generale Ulss3 Serenissima Edgardo Contato, l’assessora regionale alla Sanità Manuela Lanzarin e l’assessore comunale alla Coesione sociale Simone Venturini. Costo 10 milioni di Euro tra PNRR e fondi regionali.

Il nuovo centro poliambulatoriale, costruito nell’ambito del PNRR con i fondi europei, della Regione Veneto e dell’Ulss 3 Serenissima, occuperà una superficie di 1100 mq con un’altezza di 11,90 metri, sarà inserito in un’area verde di ulteriori 2050 mq, e rappresenterà un punto di riferimento territoriale in grado di fornire servizi sanitari moderni e accessibili. Nel frattempo il vecchio Distretto Sanitario di via Tommaseo continuerà ad essere operativo sino all’entrata in funzione del nuovo distretto, dopodiché l’area potrà essere destinata alla costruzione di edifici residenziali. La demolizione permetterà anche la riqualificazione di un’area a rischio degrado, contribuendo al rinnovamento urbano di Marghera.

Riccardo Musacco