sabato, 25 Maggio 2024
HomePadovanoMaltempo, Montegrotto regge, ma il sindaco lancia l'appello: "Servono volontari per il...

Maltempo, Montegrotto regge, ma il sindaco lancia l’appello: “Servono volontari per il servizio di Protezione civile”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

“Come amministrazione comunale con la prossima variazione di bilancio stanzieremo 40 mila euro per un nuovo mezzo della Protezione civile”

Notte di lavoro per i volontari della Protezione Civile di Montegrotto Terme che assieme alla Polizia Locale e ai Carabinieri della Compagnia di Abano Terme hanno presidiato il territorio. «Nonostante le pioggia intensissime per oltre due ore, il sistema idraulico – afferma il sindaco – complessivamente ha retto. Ci sono stati vari disagi, ma le vere criticità, come al solito, sono nelle zone di confine con il comune di Abano da cui riceviamo l’acqua che non viene scaricata nei loro scoli. Al più presto chiederemo una riunione con l’amministrazione di aponense perché i problemi di via Montegrappa e di via Sabbioni non ci fanno dormire la notte e devono essere risolti».

A mezzanotte è stato chiuso per circa un’ora il sottopasso della tangenziale per dare il tempo all’acqua che si era accumulata di defluire.

Si è verificato un allagamento in un garage condominiale in via Fallaci, dove la mancanza di corrente elettrica ha mandato il blocco la pompa idraulica di sollevamento dei privati. Per tutta la notte i volontari della Protezione civile hanno aspirato con l’idrovora che però nel corso della mattinata si è rivelata insufficiente e sono stati allertati i vigili del fuoco. Alcune auto sono andate sott’acqua completamente e al momento dell’apertura di un garage c’è stata una perdita di idrocarburi.

Leggermente allagato anche il quartiere di via Verdi. Problemi si sono registrati anche via cogolo e in via Castello dove il sentiero che sale a villa Draghi ha scaricato molti detriti.

«Abbiamo ricevuto – racconta il sindaco – tante segnalazioni e tante richiesta di intervento, ma i volontari della Protezione civile sono pochi, una quindicina, per la maggioranza anziani. I cittadini di Montegrotto che possono devono rimboccarsi la maniche e iscriversi alla Protezione civile per poter intervenire in caso di necessità perché se la coperta è corta, i piedi stanno fuori. Come amministrazione comunale con la prossima variazione di bilancio stanzieremo 40 mila euro per un nuovo mezzo della Protezione civile».

L’ufficio tecnico comunale si è attivato già di prima mattina con Erra per lo spazzamento con bob cat delle strade intasate dai detriti. Etra ha garantito un intervento urgente nelle via Catajo, Regazzoni Alta, Scagliara, e Scagliole mentre procederà alla pulizia del resto del Comune tra domani e sabato con quattro spazzatrici.