sabato, 25 Maggio 2024
HomeRodiginoProvincialeOcchiobello: donna arrestata per resistenza a pubblico ufficiale

Occhiobello: donna arrestata per resistenza a pubblico ufficiale

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La donna si era presentata a Occhiobello a casa della famiglia del convivente per prelevare la figlia piccola

Nella notte del 29 aprile i Carabinieri della Stazione di Occhiobello (Ro), con l’ausilio dei colleghi della Stazione di Canaro (Ro), hanno tratto in arresto una 32enne, rumena, domiciliata a Occhiobello, ritenuta responsabile in ipotesi accusatoria di resistenza a pubblico ufficiale.

Nella tarda serata di lunedì 29 aprile , i militari sono intervenuti in un’abitazione di Occhiobello, di proprietà di familiari del convivente della donna, dove la stessa, in stato di alterazione, si era presentata richiedendo di prendere in consegna la figlia piccola, che al momento stava riposando. Nella circostanza, il convivente e il padre di quest’ultimo, viste le alterate condizioni della donna, temendo il degenerare della situazione, hanno allertato il “112”, richiedendo l’intervento dei Carabinieri i quali, giunti sul posto, cercavano di comprendere le ragioni delle parti, ma la donna, anziché fornire spiegazioni, dapprima li aggrediva con insulti e minacce e, subito dopo, cercava con la forza di accedere all’interno delle pertinenze dell’abitazione.

All’ulteriore tentativo dei Carabinieri di frapporsi tra le parti, la donna reagiva con calci e pugni che provocavano lievi lesioni ad uno dei militari, che erano costretti ad immobilizzarla e trarla in arresto.

La donna, su disposizione della Procura della Repubblica di Rovigo, era trattenuta nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Castelmassa, e la Procura ha richiesto la convalida dell’arresto con rito direttissimo e la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.