martedì, 28 Maggio 2024
HomeVicentinoVicenzaOltre tre controlli al giorno dello Spisal dell'Ulss 8 in cantieri e...

Oltre tre controlli al giorno dello Spisal dell’Ulss 8 in cantieri e aziende: quasi 500 infortuni in meno in un anno

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Lo Spisal dell’Ulss 8 ha effettuato 1271 controlli in un anno in altrettante aziende

Più di tre controlli al giorni sono stati effettuati dallo Spisal dell’Ulss 8 nel 2023. I controlli sono stati nel complesso 1.271 (cioé 3.4 secondo una media aritmetica che tiene conto di 365 giorni all’anno, ma contando i giorni lavorativi sono stati ben di più) e sono stati svolti in altrettante aziende. Rispetto al 2022, i controlli sono stati 79 in più.

Gli ispettori hanno avuto una particolare attenzione per i cantieri edili (564 quelli visitati), ma anche per le aziende agricole (102).

Proprio grazie a questa massiccia attività di sorveglianza – spiega una nota dell’Ulss 8 – assieme a un costante impegno nella prevenzione, nel 2023 nel territorio dell’Ulss 8 gli infortuni sul lavoro sono diminuiti: 3.241 contro i 3.722 del 2022 (vale a dire una diminuzione di 481 casi). La flessione appare ancora più significativa rispetto al 2021 (-911 casi).

In particolare la diminuzione ha però riguardato gli infortuni meno gravi (con prognosi da 3 a 20 giorni), mentre vi è stato un incremento degli infortuni gravi con prognosi tra 31 e 40 giorni (54 contro 44); invariata infine la percentuale degli infortuni gravissimi, pari a circa l’1% del totale: 19 casi (erano stati 21 nel 2022) con due morti.

L’analisi dei settori produttivi individua nel manifatturiero il maggior numero di eventi, con una lieve diminuzione nel 2023; si evidenzia anche un lieve aumento nel settore delle costruzioni rispetto al 2022 e una significativa riduzione del 50% degli eventi nel settore del trasporto e del magazzinaggio, probabilmente in relazione agli esiti del progetto “Presi per il collo” – concluso nel corso del 2021 – che ha previsto attività di formazione e informazione rivolta alle imprese del settore logistica e movimentazione merci.

Complessivamente, nel 2023 le indagini attivate dallo Spisal a seguito di infortunio sono state 139, di cui 29 hanno evidenziato la violazione di normative. Accanto agli infortuni, l’altro tema oggetto di attenzione riguarda le malattie professionali: nel 2023 sono
stati 35 i casi indagati. Sono stati effettuati 87 sopralluoghi per l’amianto nello scorso anno.