sabato, 25 Maggio 2024
HomeVeronaSguardi oltre le mura: a Verona mini festival del cinema internazionale con...

Sguardi oltre le mura: a Verona mini festival del cinema internazionale con proiezioni gratuite

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Dal 20 al 23 maggio quattro giornate di cinema in collaborazione con il Circolo del Cinema, nella splendida cornice del Teatro Ristori e del Cinema Kappadue.

Anteprime, esordi, cinema indipendente dai migliori festival internazionali. Il tutto raccolto in pellicole provenienti da Francia, Canada, Spagna, Pakistan, Usa, Italia. Dal 20 al 23 maggio, al Teatro Ristori e al Cinema Kappadue, è di scena il grande cinema con la rassegna ‘Sguardi oltre le mura’. Quattro giorni di proiezioni completamente gratuite e aperte a tutti, organizzate da Comune di Verona e Circolo del Cinema. 

Un programma di film in anteprima che guarda al miglior panorama internazionale, privilegiando autori e autrici esordienti, percorsi autoriali di rilievo, che alzano lo sguardo oltre il quotidiano, collegando idealmente la città con nuovi paesi, nuove cinematografie, nuove voci e sperimentazioni narrative, estetiche, comunicative nel campo dell’audiovisivo.

Sguardi oltre le mura nella sua selezione privilegia lo sguardo di autori e autrici che abbiano sviluppato nella loro filmografia una particolare attenzione alla descrizione del contesto sociale in cui viviamo e alle sue modificazioni ed evoluzioni: temi quali l’accoglienza, la diversità, i nuovi nuclei sociali e familiari, il vivere il proprio territorio e il mondo, le problematiche ecologiche, le contaminazioni di sguardo con l’altro da sé.

La quarta giornata, ospitata al Cinema Kappadue all’interno della programmazione ordinaria del Circolo ed eccezionalmente aperta a tutti, offrirà un focus dedicato all’opera della regista britannica Joanna Hogg, inedita in Italia, con la proiezione dei suoi tre film più recenti, presentati in concorso al Festival di Cannes e alla Mostra del Cinema di Venezia. Ideale chiusura di una parabola aperta nel 2020 con la partecipazione in concorso al festival Schermi d’Amore del suo The Souvenir, riproposto insieme al seguito The Souvenir Parte II e al più recente The Eternal Daughter.

Le mura invitano, una volta superate, a fermarsi, a guardare lontano, al di là delle pendici e delle ombre che abitano i margini del nostro campo visivo.

Temi quali l’accoglienza, la diversità, i nuovi nuclei sociali e familiari, il vivere il proprio territorio e il mondo, le problematiche ecologiche, le contaminazioni di sguardo con l’altro da sé, si incarnano in opere prime di grande inventiva e fascino, accomunate anche dalla volontà di riflettere sul linguaggio cinematografico e sulla decostruzione dei generi narrativi come il melodramma, il realismo sociale, l’animazione, l’avventura e il fantasy.

Francesco Lughezzani e Luca Mantovani, direttori artistici della manifestazione, hanno lavorato alla selezione raccogliendo gli esordi più interessanti visti nell’ultimo anno al Festival di Cannes, alla Mostra del Cinema di Venezia e molte altre manifestazioni cinematografiche: “Guidati – spiegano – nella selezione dalla volontà di contraddire l’assunto shakespeariano che vuole non ci sia vita oltre le mura di questa città, ci siamo spinti con curiosità a scovare nei grandi festival internazionali quei nuovi autori e autrici che stanno ridisegnando con le loro opere il profilo del cinema popolare”.

Programma dal 20 al 23 maggio

Teatro Ristori
Lunedì 20 maggio
ore 18.30 JOYLAND di Saim Sadiq (Pakistan, 2022 – 127’)
ore 21 LES PIRES di Lise Akoka e Romane Guéret (Francia, 2022 – 96’)

Martedì 21 maggio
ore 18.30 ANNA di Marco Amenta (Italia, 2023 – 122’)
ore 21 BLIND WILLOW, SLEEPING WOMAN di Pierre Földes (Canada, 2022 – 108’)

Mercoledì 22 maggio
ore 18.30 LAS CHICAS ESTÁN BIEN di Itsaso Irana (Spagna, 2023 – 85’)
ore 21 RIDDLE OF FIRE di Weston Razooli (USA, 2023 – 113’)

Cinema Kappadue
Giovedì 23 maggio – Focus Joanna Hogg
ore 16.30 THE SOUVENIR (Regno Unito, 2019 – 120’)
ore 19 THE SOUVENIR: PARTE II (Regno Unito, 2021 – 107’)
ore 21.30 THE ETERNAL DAUGHTER (Regno Unito, 2022 – 96’)