sabato, 25 Maggio 2024
HomePadovanoPadova EstSiro Badon è il nuovo Presidente di Politecnico Calzaturiero

Siro Badon è il nuovo Presidente di Politecnico Calzaturiero

Tempo di lettura: 2 minuti circa

A nominarlo, l’Assemblea dei Soci riunitasi oggi nella sede di Vigonza.

Padovano di nascita, nel 1976 entra nell’azienda di famiglia, il calzaturificio De Robert di Saonara (PD), collaborando con il padre e con il fratello Roberto nella gestione produttiva. Successivamente passa ad occuparsi della parte amministrativa della società, di cui diventa Presidente nel 1986. Dagli anni ’90 concentra il proprio impegno nell’area commerciale, portando l’azienda ad ampliare il proprio mercato nel Nord Europa e in Asia.

Numerosi gli incarichi istituzionali e le cariche associative ricoperte: componente del Consiglio Generale di Confindustria Venezia Rovigo, del Consiglio Direttivo di NeaFidi, di Confindustria Padova, di Confindustria Veneto e di Politecnico Calzaturiero.

Dal 2011 al 2020 è Presidente del Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta. Nello stesso anno all’unanimità è chiamato alla guida di A.C.Ri.B., che conduce fino al 2020 nel percorso di integrazione di sistema con Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo, oggi Confindustria Veneto Est. Infine, dopo aver svolto per otto anni il ruolo di Vicepresidente di Assocalzaturifici con delega alla Formazione, viene eletto Presidente nel 2019.

Ringrazio il Consiglio di Amministrazione per la fiducia che mi è stata riconosciuta – dichiara il neoeletto, Siro Badon –. La mia gratitudine va in particolare a Franco Ballin, per 13 anni alla guida di Politecnico Calzaturiero, che lo ha traghettato in una fase di profonda trasformazione e rilancio. Mi appresto a raccogliere il suo testimone con l’intento di consolidare ed accrescere la rilevanza della struttura a beneficio dell’intero comparto, oltre che valorizzare il cammino compiuto fino ad oggi, continuando a rappresentare un punto di riferimento per la formazione dei professionisti della calzatura, nel nostro distretto, in Veneto e in tutta Italia. In questo percorso desideriamo coinvolgere sempre più anche le maison del lusso, una presenza preziosa nel nostro distretto, oltre che proseguire nell’importante attività formativa dei giovani, fondamentali risorse per dare continuità occupazionale alle imprese del distretto.

 “Mi congratulo con Siro Badon che, sono certo, consoliderà il lavoro svolto per raggiungere nuovi obiettivi –aggiunge il presidente uscente, Franco Ballin . Il riassetto della parte didattica, nonché l’ammodernamento delle strutture e l’acquisto di macchinari tecnologicamente avanzati, rappresentano i capisaldi di un percorso destinato a toccare ulteriori, sfidanti traguardi.