mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVicentinoAlto VicentinoThiene: al via i lavori di Viacqua per estendere la rete fognaria

Thiene: al via i lavori di Viacqua per estendere la rete fognaria

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Viacqua estende la rete fognaria in Via Cà Magre e via Corrà a Thiene, i lavori sono iniziati oggi.

Oggi, lunedì 6 maggio, sono iniziati i lavori per estendere la rete fognaria nell’area situata a est dell’impianto di depurazione “Astico”, compresa tra via Cà Magre e via Corrà a Thiene. Questa zona non è ancora servita dal collettamento dei reflui. L’opera è finanziata con 3,5 milioni di euro provenienti da fondi europei, assegnati a Viacqua dal Consiglio di Bacino Bacchiglione attraverso il programma NextGeneration EU. Questo finanziamento è stato ottenuto tramite il Pnrr e gestito dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. L’obiettivo è l’estensione delle reti fognarie negli agglomerati di Vicenza, Thiene ed Isola, nell’ambito della Missione componente ed investimento M2C4-I4.4.

Il cantiere sarà particolarmente impegnativo considerando la vicinanza della linea ferroviaria Vicenza-Schio, che la nuova rete fognaria dovrà attraversare, e la presenza di un importante stabilimento industriale. Per affrontare queste sfide, l’intero progetto è stato presentato alla comunità locale per illustrare non solo i dettagli dell’impianto, ma anche il piano di gestione del traffico e le modifiche necessarie alla viabilità della zona.

Il progetto nel suo complesso ha un costo di 1 milione e 875mila euro e includerà anche la sostituzione della rete idrica obsoleta, che nel corso degli anni è stata soggetta a ripetuti interventi di riparazione.

Il cantiere prevede una completa ristrutturazione della rete idrica, con l’installazione di nuove condotte in ghisa lunghe circa 730 metri. Per quanto riguarda il sistema fognario, verrà installato un nuovo collettore che si estenderà per quasi un chilometro, collegando via Cà Magre e via Corrà. Questo nuovo collettore permetterà a oltre 50 utenze di allacciarsi una volta completati i lavori. Per garantire il corretto smaltimento dei reflui presso il depuratore di Thiene, verrà costruito un impianto di sollevamento all’interno di un’area verde vicino al passaggio ferroviario. Da questo impianto partirà una seconda condotta in pressione lunga 650 metri, che si collegherà al pozzetto esistente all’incrocio con via dell’Aeroporto.

Per garantire l’attraversamento sicuro della linea ferroviaria, verrà adottato un approccio di scavo non invasivo per evitare di disturbare il transito dei treni. Si utilizzerà una trivella specializzata per creare una galleria in cui verranno posizionati tubi camicia appositi. Attraverso questi tubi, sarà possibile installare nuove condotte per l’acquedotto e la fognatura senza interferire con le operazioni ferroviarie.

Dopo aver verificato la fattibilità di posare le condotte senza interferire con la rete del gas nell’area, verrà affrontato un secondo punto critico relativo agli attraversamenti dei canali irrigui gestiti dal Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta. Anche in questo caso, si userà la tecnica no-dig per garantire che i canali possano continuare a fluire senza interruzioni durante la stagione irrigua.