Rovigo: marcia indietro sui botti, ok a quelli marchiati CE

Marcia indietro del comune di Rovigo, che solo pochi giorni fa aveva vietato l’uso di botti, in occasione dei festeggiamenti del nuovo anno. A provocare la ritirata, la raffica di ricorsi presentati contro l’ordinanza anti-botti. L’amministrazione, spalle al muro, è stata costretta ad emanare la nuova ordinanza, firmata dal vicesindaco Ezio Conchi : “È vietato […]

Botti di Capodanno: a Cadoneghe tira un’aria “esplosiva”

A rendere incandescente l’atmosfera nel comune di Cadoneghe non sono tanto gli imminenti scoppi di Capodanno ma la vicenda scatenata da un semplice comunicato sui botti, quello del sindaco di Cadoneghe Michele Schiavo: «Oltre a essere pericolosi per l’incolumità fisica (…) a causa del forte rumore e degli effetti illuminanti, recano spesso grave disturbo per […]

“Botti? Ne facciamo a meno”. Lo rivela il sondaggio social del consigliere di Tribano Bazzarello

Botti e petardi, un tema di attualità anche a Tribano, dove  il Consigliere di opposizione di RinnoviAMO Tribano (Forza Italia) e vice-presidente di Anci Giovani Veneto Roberto Bazzarello, ha deciso di chiedere ai cittadini che cosa ne pensassero delle ordinanze anti-botti attraverso la sua pagina Facebook. Bazzarello è presente in rete dall’inizio del 2010 e […]

A Cavarzere, un Capodanno senza botti

Con l’approssimarsi del Capodanno, il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi lancia un appello ai cittadini “affinché si astengano dall’uso di petardi e fuochi di artificio” per festeggiare 2017. “Faccio appello al buon senso dei cittadini cavarzerani – scrive il sindaco -. Ricordo ai miei concittadini i pericoli alla pubblica incolumità delle persone e i potenziali […]

Cadoneghe: a rischio il rogo della Befana per lo smog

È entrata in vigore oggi l’ ordinanza del sindaco che dispone il “silenzio” pirotecnico a Cadoneghe, fatte salve le manifestazioni pirotecniche regolarmente autorizzate. Interessate dall’ordinanza n. 10/2015 sono le aree interne ai perimetri delimitanti i centri abitati (Mejaniga, Cadoneghe, Bragni e Mezzavia) e in ogni caso le aree di interesse pubblico sensibili come la sede […]