Rangers a Santa Maria di Sala contro abbandono dei rifiuti e vandalismi

Il Comune si affida ai Rangers per contrastare l’abbandono dei rifiuti, ma chiede anche alle guardie ambientali un aiuto per arginare vandalismi e danneggiamenti. Siglata una convezione per i reati ambientali a Santa Maria di Sala con l’associazione Rangers d’Italia, specializzata in questo campo: l’accordo, firmato dall’assessore alla sicurezza Francesca Scatto, ricalca un patto già […]

Santa Maria di Sala, patto per la sicurezza tra Comune e Prefettura

Patto per la sicurezza tra Comune e Prefettura, nel mirino vandali e microcriminalità. Obiettivo: potenziare la videosorveglianza comunale e coordinare meglio le forze in campo, soprattutto dopo i recenti e reiterati vandalismi nei parchi e nelle aree di ritrovo dei giovani, in particolare a Veternigo e Caselle. Incalzato dalle lamentele dei cittadini, il sindaco Nicola […]

Incidente nella notte tra Borgoricco e Santa Maria di Sala: un morto e un ferito grave

La notte scorsa, alle ore 3 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti per lo scontro tra due vetture  finite in un fossato, ai confini tra i comuni di Borgoricco e Santa Maria di Sala:  deceduto un 29 enne, ferito grave un 60 enne. I pompieri accorsi da Padova con il supporto dei volontari di […]

“Il nostro sogno può continuare”: martedì 8 presentazione del libro a Santa Maria di Sala

Si svolgerà domani, alle ore 18, nella sede dell’azienda Dormiflex a Caselle di Santa Maria di Sala (via Grandi 15), la presentazione del  libro “Il nostro sogno può continuare. Storia di chi ha saputo sempre ricominciare”, scritto da Loris Bonamassa e Adriano Moraglio, edito da Mondadori. È il 2 febbraio 1961 e Giorgio – diciannovenne […]

La maestra d’italiano che scriveva “sQuola”: finalmente la magistratura ha stabilito che non insegnerà più

Si è conclusa con il licenziamento definitivo sancito dalla magistratura la vicenda della maestra che nel 2015 aveva scatenato l’indignazione dei media. La maestra di Santa Maria di sala che scriveva “squola”, dimenticava le doppie e commetteva tutta una serie di “orrori ortografici”, che, a detta dei genitori disperati, avrebbero costretto i figli a restare […]