Home Breaking News Porto Tolle: “Progetto dell’ex Centrale lontano anni luce”

Porto Tolle: “Progetto dell’ex Centrale lontano anni luce”

I consiglieri comunali chiedono alla giunta Pizzoli, di accelerare “l’iter urbanistico, vero scoglio della questione assieme ai carotaggi”

Ex centrale Enel

I consiglieri Silvia Siviero e Valerio Gibin del gruppo di opposizione progetto civico, tornano ad attaccare la giunta Pizzoli sul futuro della ex centrale Enel. “Da quello che si è capito, più dall’assessore Crepaldi che dal sindaco Pizzoli, il progetto è lontano ancora anni luce, nessun contratto tra Human Company ed Enel, nessun iter urbanistico in atto, che i carotaggi fatti da Enel contano poco, visto che Arpav dovrà rifarli, e che le eventuali bonifiche potranno dilatare ancora di molto tutta la questione”.

Una riflessione, quella del gruppo civico, dalla quale i consiglieri fanno dedurre che la data del 2023 sia solo fumo negli occhi per i cittadini – le loro parole- la realizzazione di Delta Farm, il villaggio turistico che dovrebbe essere realizzato dall’azienda fiorentina nell’ex sito industriale.

Per questi motivi i consiglieri comunali chiedono alla giunta Pizzoli, di accelerare “l’iter urbanistico, vero scoglio della questione assieme ai carotaggi. Siamo convinti che senza un’ottica temporale il grande investitore privato possa abbandonare il progetto rivolgendosi ad altri territori, magri meno complicati”. Non solo, i due consiglieri chiedono che il Comune faccia pesare il proprio ruolo come ente pubblico a Enel, visto che sono pochi i cittadini che varcano i cancelli di Polesine Camerini. Nel concludere Siviero e Gibin affermano: “Sarebbe bene che questa amministrazione, finché è seduta sugli scranni del Comune, si facesse carico di seguire con maggior peso e forza la questione, usando, se ne ha, anche i vari riferimenti politici, leghisti o socialisti che siano”.

Guendalina Ferro

Le più lette