lunedì, 17 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomePadovanoPadovaPadova, Quartiere Centro: più controlli e illuminazione contro il degrado

    Padova, Quartiere Centro: più controlli e illuminazione contro il degrado

    Leaderboard

    Centro Storico, la parola ai cittadini: no ad atti vandalici e assembramenti

    Residenti contro il degrado del centro storico. “Il quartiere presenta molti aspetti positivi, ma il rischio che la situazione precipiti, anche da un’ora all’altra, è dietro l’angolo – racconta R.M. che abita in via San Pietro –. Non è piacevole passeggiare fino alle piazze, da sempre biglietto da visita della città insieme con altri monumenti, e trovarsi nel bel mezzo di assembramenti di giovani oramai senza controllo, dove nessuno o quasi indossa la mascherina. A ciò si aggiungono atti vandalici che, per alcune settimane, hanno trasformato il centro in una zona quasi militarizzata”.

    Tra le zone considerate a rischio per la presenza di spacciatori quelle di piazza Capitaniato e piazza Duomo. “Quando apro le finestre mi piacerebbe vedere una piazza tranquilla e non l’andrivieni di pusher e clienti – afferma una residente –. Sono molte le cose positive fatte da questa amministrazione soprattutto negli ultimi tempi, ma non bisogna abbassare la guardia. Al sindaco chiedo più controlli e meno spaccio, più illuminazione e meno degrado”. Tutti i giovani intervistati sottolineano la necessità di più corse degli autobus nelle ore notturne: “A una certa ora, per molti studenti come noi che si fermano in centro, non ci sono mezzi pubblici per rientrare. Più corse significa trasporti più efficienti e più sicurezza.” Un altro residente reclama ordine, decoro e una città a misura di cittadini in particolare i più piccoli.

    “Abito in in via S, Lucia, da 23 anni. Ho visto passare tanti sindaci, ma Padova è rimasta sempre uguale: una città vecchia. In vent’anni non è cambiato nulla, nessuno ha fatto nulla per renderla differente. Vorrei meno macchine, siamo la quinta città più inquinata d’Italia. Non è una bella cartolina vedere il Palazzo della Ragione circondato da auto, moto e motorini come in un parcheggio. Vorrei una Padova a misura d’uomo, di famiglie e di bambini: è uno spettacolo vederli correre nelle nostre piazze.”

    “Vengo tutte le mattine a fare acquisti al mercato – afferma una residente –. Questa è la Padova che amo: le piazze, il Salone, le bancarelle, la gente che si ferma e scambia due parole. La giunta Giordani ha fatto molto, ma non abbastanza. Servono più controlli, vale a dire che per le strade bisogna esserci sempre e non solo quando i vandali imbrattano i muri”.

    Un’altra signora chiede maggiori interventi per l’illuminazione in zona san Giuseppe. “Qualche tempo fa ho avuto i ladri in casa. Purtroppo la microcriminalità dilaga ovunque, ma quando rimani scottato una volta capisci che, a volte, basterebbe poco, come una luce in più anche nella mia zona dove molte stradine sono scarsamente illuminate”. “Tutti si fanno paladini delle politiche antidegrado quando è ora di portare a casa voti, ma poi chi li vede più?” conclude un residente di piazza Mazzini. (n.m, e.s)

     

    Leaderboard

    Le notizie più lette di Padova