sabato, 25 Maggio 2024
HomeAttualitàIn partenza i lavori per il tram Sir3 in Via Morgagni

In partenza i lavori per il tram Sir3 in Via Morgagni

Tempo di lettura: 4 minuti circa

Lunedì 15 aprile prende il via la prima fase che prevede interventi in via Morgagni. Doppio senso di circolazione nelle corsie in direzione ospedale

Dopo aver completato il primo tratto di piattaforma in strada su via Gozzi, tra via Trieste e via Scrovegni, inizia un nuovo cantiere per la realizzazione della linea tranviaria Sir3 Stazione – Voltabarozzo.

Il tratto interessato sarà quello compreso tra via Belzoni e l’incrocio Gozzi – Trieste e da lunedì 15 aprile prende il via la prima fase che prevede interventi in via Morgagni, nel tratto compreso tra via Belzoni e il ponte Omizzolo. Data la complessità del tratto in questione, i lavori sono organizzati in diverse fasi.

 Si tratta di uno dei punti più complicati per la realizzazione del Sir3, non solo per la viabilità e il traffico ma anche per l’attenzione necessaria alla tutela del patrimonio verde.  –  dichiara l’assessore alla mobilità Andrea Ragona – Da qui all’autunno nell’asse interessato si alterneranno diversi interventi e si parte lunedì con la chiusura di un tratto di via Morgagni.

La viabilità almeno nelle prime fasi di cantiere non subirà particolari modifiche nel senso che viene garantito il doppio senso di marcia e vengono solo eliminate le corsie di sorpasso. Soprattutto nei primi giorni, per dare il tempo alle persone di abituarsi alle modifiche, monitoreremo la situazione costantemente, pronti a intervenire in caso di particolari disagi. Con l’estate chiuderemo anche il ponte Omizzolo, per il quale sarà necessario istituire modifiche alla viabilità più significative che definiremo prossimamente anche dopo aver monitorato quanto accade nei prossimi giorni.

Abbiamo di fronte un’estate con molti interventi ma abbiamo previsto che in autunno il 60% delle opere civili del Sir3 sarà completato.”

Nella prima fase verranno chiuse al traffico veicolare le corsie in direzione ovest (verso la stazione) di via Morgagni, nel tratto compreso tra via Belzoni e largo Meneghetti.

In questo tratto si realizzeranno contemporaneamente degli interventi sui sottoservizi, con la risoluzione delle interferenze della rete idrica, che saranno localizzati nell’area verso Largo Meneghetti. Questo intervento partirà lunedì 15 aprile e terminerà a giugno.

Le fasi

Nella seconda fase verranno chiuse al traffico veicolare le corsie nella direzione opposta, in direzione est, verso l’ospedale. Questo intervento verrà avviato una volta completato quello sulle corsie in direzione ovest e sarà più breve perché in quest’area i sottoservizi sono già stati completati.

Nella terza fase, che in parte si sovrapporrà alla seconda, si interverrà sul ponte Omizzolo e dal ponte stesso verso via Gozzi. I lavori sul ponte Omizzolo prenderanno il via dopo metà giugno, una volta chiuse le scuole.

Nelle prime due fasi verrà istituito temporaneamente il doppio senso di circolazione nelle corsie opposte a quelle in cui sono in corso i lavori mentre quando arriverà la chiusura dell’Omizzolo sarà necessario istituire alternative alla viabilità che verranno comunicate prossimamente.

Da lunedì 15 aprile quindi ci sarà il doppio senso di circolazione in via Morgagni nelle corsie in direzione est (verso l’ospedale) nel tratto compreso tra Largo Meneghetti e via Altinate.

L’ordinanza predisposta dal Settore Mobilità prevede anche l’istituzione temporanea del divieto di sosta permanente con rimozione coatta di veicoli in via Morgagni e la soppressione della fermata del trasporto pubblico.

Data la complessità dell’intervento su questo tratto, nei prossimi mesi ci saranno modifiche costanti con la pubblicazione di diverse ordinanze che avranno l’obiettivo di regolare, passo dopo passo, lo svolgersi di tutte le fasi di cantiere. La normalità nell’asse interessato sarà ripristinata in autunno.

Mentre si avvia il lavoro su via Morgagni proseguiamo con il cantiere del ponte di Voltabarozzo, dove dal 22 aprile inizieranno ad arrivare i pezzi del nuovo ponte che poi verranno assemblati in loco per varare il ponte in estate. Proseguono anche gli interventi oltre il liceo Cornaro e all’intersezione tra via Gozzi e viale della Pace. –  commenta Johnny Viel, direttore tecnico delle opere civili del Sir3 – Il cantiere di via Morgagni è sicuramente delicato per la presenza dei filari di tigli e per riuscire a realizzarlo al meglio abbiamo realizzato molti studi preliminari grazie ai quali abbiamo cambiato la tipologia di piattaforma, facendola più piccola, e abbiamo modificato anche la “livelletta” della strada, alzandola in modo tale da operare solo sul vecchio manto stradale. Lavoreremo alla presenza costante dei tecnici esperti per le giuste consulenze qualora dovessero essere necessarie.”

Gli alberi

Uno degli elementi che rendono particolarmente delicato l’intervento su via Morgagni è la presenza dei filari di tigli ai lati delle corsie. Fin da subito, dalla fase di progettazione, è stata posta molta attenzione alla tutela del verde in questo tratto specifico.

Qui non solo il tram corre senza la linea aerea di contatto per l’alimentazione (la cosiddetta catenaria) per non interferire con le chiome, ma è anche l’unico tratto in cui verrà modificata la piattaforma in maniera tale da non interferire con gli apparati radicali. Innanzitutto verrà rialzata, modificando la forma della strada per permettere un diverso scolo dell’acqua, e in secondo luogo verranno realizzate più basse, 25 cm anziché 30.

Così facendo non si rende praticamente necessario scavare ma verrà solo rimosso lo strato di asfalto già presente e si procederà con la realizzazione della piattaforma con tecniche diverse.

A cioè si aggiungeranno i costanti monitoraggi quotidiani da parte dei tecnici delle imprese e dei tecnici del Settore Verde del Comune di Padova, per valutare come agire nel modo migliore in caso di necessità.