giovedì, 23 Maggio 2024
HomeBreaking NewsPrecipita in un dirupo, morta dipendente comunale 55enne

Precipita in un dirupo, morta dipendente comunale 55enne

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Elena Agostoni è scivolata dal sentiero nei pressi del Bosco delle Penne Mozze, a Cison di Valmarino

E’ caduta per una cinquantina di metri, lungo un pendio scosceso nel bosco, tra le rocce. Ha perso così la vita Elena Agostoni, 55 anni. Residente a Giavera del Montello, dal 2022 era istruttore direttivo al Comune di Vedelago, in precedenza aveva ricoperto incarichi dirigenziali anche nelle amministrazioni comunali di Quinto e, per 23 anni, di Volpago del Montello. Era stata anche coordinatrice dell’Unione dei Comuni della Marca occidentale. Separata, lascia le figlie Chiara e Fernanda.

Soccorsa, per lei non c’è stato nulla da fare

Domenica mattina, la donna, insieme a altre due amiche, stava percorrendo il sentiero nella zona del Capitello di San Gaetano, in direzione del Bosco delle Penne Mozze, sopra Cison di Valmarino. All’improvviso è scivolata nel dirupo a lato del percorso. L’allarme è scattato verso le 11.50: una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane, appena rientrata da un precedente intervento, ha raggiunto il luogo dell’incidente e si è calata dall’infortunata, apparsa subito in gravissime condizioni. Altri due soccorritori si preparavano in piazzola per ulteriore supporto. La 55enne è stata subito assistita dall’equipe sanitaria e dal tecnico di elisoccorso di Treviso emergenza, verricellati sul posto. Dopo aver tentato a lungo le manovre di rianimazione, purtroppo non è restato che constatarne il decesso. La salma è stata trasportata in piazzola, dove erano presenti anche i Carabinieri, per essere affidata al carro funebre.

Poco prima un ciclista era finito in una scarpata a Follina

Alle 10.15 i soccorritori erano stati attivati per un primo intervento in località Pedeguarda a Follina, dove un ciclista era finito in una scarpata, dopo essere uscito da una strada forestale, cadendo per una quindicina di metri. Una squadra aveva raggiunto a piedi l’infortunato, di cui non sono note le generalità, assistito da medico e infermiere, calati con il verricello assieme al tecnico di elisoccorso dall’elicottero di Treviso emergenza. Imbarellato a seguito delle possibili contusioni riportate, il ciclista è stato riportato sulla strada con manovre di corda, per essere trasferito nell’ambulanza.

 

Le più lette