Home Rodigino Delta Elezioni, iniziano le grandi manovre

Elezioni, iniziano le grandi manovre

A Porto Viro si accendono i riflettori sulle amministrative di maggio. Tra chi ha scelto di venire subito allo scoperto e chi invece ancora attende e scruta con attenzione l’ambiente prima di compiere la prima mossa, cominciano a definirsi con una certa nitidezza gli scenari con cui si troveranno fare i conti i portoviresi alle elezioni che decreteranno la nuova amministrazione cittadina. La parole d’ordine, o se vogliamo semplicemente la più abusata, con cui ci si sta battendo in questa campagna, pare essere è “giovani”. Non c’è lista che non abbia specificato almeno una volta di essere composta da “giovani” che, forti della loro freschezza o gravati dal peso dell’inesperienza, avranno il compito di portare aria nuova in politica. Il confronto è già cominciato.
Non si può certo dire che abbia saputo aspettare Thomas Giacon che ha dato modo di far parlare del suo Progetto Porto Viro già dal 2013. Dapprima con un evento pubblico volto a introdurre il gruppo civico ad aprile 2013 e, in seguito, per voce dei candidati che ne hanno chiarito le linee programmatiche a dicembre.
Tanti i giovani in senso stretto ma anche giovani rispetto alla politica che rappresentano la maggior parte dei candidati scelti da Giacon. Il mese di dicembre 2013 è stato il momento scelto anche dal candidato Doriano Mancin per dichiarare ufficialmente l’intento di correre alle prossime comunali con una civica indipendente. Sin da subito la lista Mancin ha ricevuto l’appoggio di Forza Italia, espresso dal gruppo regionale prima e direttamente dallo stesso Mauro Mainardi poi, giunto a Porto Viro in occasione dell’inaugurazione del club di Forza Silvio. La lista Mancin conta, come lui stesso ha espresso, tanti giovani alla politica. Anche i pentastellati hanno dichiarato di voler correre alle amministrative di maggio.
Nel momento in cui si scrive non è ancora stato reso noto il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle di Porto Viro ma il programma elettorale così come la lista con cui è prevista la discesa in campo sono già stati preparati. Non è da escludersi la possibilità di una coalizione che, in caso, potrà interessare le sole liste civiche “pure”, ovvero formate da cittadini che non hanno avuto mandati o tessera di partito nei due anni precedenti alle elezioni. Porto Viro pulita (PVp) è la civica presentata da una compagine di imprenditori.
L’intento è di portare aria nuova in politica attraverso giovani sia in senso stretto che in senso politico attraverso una serie di candidati “portatori delle istanze degli imprenditori” e una campagna che sarà fatta in mezzo alla gente.
Pure in questo caso ancora non si conosce l’ufficialità del candidato sindaco. In corsa anche il gruppo “Decidiamo Insieme” che fa riferimento a Maurizio Finessi e che, con Giuliano Zaia e Roberto Tortello, è già presente in consiglio. Non mancherà anche a queste amministrative la presenza di Antonino Tumiati col suo Partito del diritto al lavoro. L’attuale sindaco Geremia Gennari, pare ormai certo, tornerà in corsa per la poltrona di primo cittadino. Ma si tratta di una deduzione che è il frutto d’indiscrezioni. La scelta infatti pare essere quella di una strategia politica che non intende dar segno di voler scoprire le carte.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette