Home Rodigino Adria Nuovo lavoro: lo stabilimento Agrimont si farà

Nuovo lavoro: lo stabilimento Agrimont si farà

E’ scattato il nulla osta dalla Regione Veneto per la costruzione del nuovo stabilimento Agrimont all’interno della zona industriale di Adria che andrà a produrre prodotti chimici ad elevata purezza e solubilità. Tali prodotti andranno poi ad essere utilizzati come fertilizzanti idrosolubili sia in zona che in tutta Italia andando a soddisfare il fabbisogno in materia di molte aree agricole della penisola. Il via libera è stato presentato dall’assessore regionale Isi Coppola e l’assessore all’urbanistica di Adria David Busson. Insieme al via libera è stata rilasciata anche l’autorizzazione ambientale per le attività produttiva Agrimont.
L’insediamento industriale rappresenta per la città di Adria un polo lavorativo e produttivo fondamentale che, con 25 milioni di euro di investimenti, andrà ad occupare dalle 35 alle 50 persone con alte qualifiche a livello produttivo. La presenza di uno stabilimento così autorevole e tecnologicamente avanzato andrà inoltre ad arricchire la proposta locale trasformando l’area industriale di Adria in un vero e proprio riferimento per il Polesine con relativo indotto economico sicuramente non trascurabile in particolar modo in questo momento di crisi.
Compiaciuto è stato per l’occasione il commento di Isi Coppola che ha sottolineato come il progetto Agrimont rappresenti un passaggio fondamentale per ridare vita economica al Polesine intero e la volontà dell’amministrazione sia locale che regionale di lasciarsi alle spalle un periodo così duro come quello che stiamo attraversando economicamente su scala mondiale. La Coppola ha poi sottolineato come sia stato intenso il suo impegno affinché ci fossero le condizioni ideali perché l’insediamento si situasse proprio nel Polesine con attenzione alle infrastrutture alla parte burocratica passando per l’intero assetto viario essenziale per il funzionamento e la crescita industriale.
Anche Busson è parso soddisfatto dei risultati ottenuti sottolineando come la sinergia fra grosse realtà imprenditoriali e amministrazione locale possa portare ad una crescita esponenziale sia del territorio che delle sue risorse. Non è mancato inoltre il focus relativo all’occupazione che tale azienda e realtà industriale può dare al territorio andando a favorire anche il bilancio di giovani famiglie e arricchendo di servizi tutta la realtà locale.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette