Home Padovano Padova Nord Ipermercato sotto la lente

Ipermercato sotto la lente

La questione della costruzione del nuovo ipermercato Lando a Peraga di Vigonza è ancora al centro dell’attenzione in casa del Movimento 5 Stelle di Vigonza, coordinato dal consigliere comunale Giovanni Pasqualotto. Ecco come Pasqualotto commenta il dibattito portato Avanti dai “grillini” di Vigonza: “Abbiamo presentato alcune osservazioni alla Variante 9, ovvero il nuovo supermercato Lando, che coprirà con una bella colata di cemento 36 mila metri quadri di aree che attualmente sono agricole, in zona Peraga di Vigonza, in direzione Cadoneghe”.
Le osservazioni puntualizzate dal Movimento 5 Stelle vertono principalmente sul fatto che questo progetto potrebbe portare sconvolgimenti nelle dinamiche idrauliche. Le considerazioni fatte dal M5S in merito alla richiesta di cementificazione di quest’area si basano su diversi aspetti, tra cui: la valutazione di un eventuale rischio idrogeologico dell’area interessata e delle abitazioni circostanti. Negli ultimi anni si sono verificati allagamenti che mai si erano visti prima della cementificazione che ha interessato via Germania, via Francia, via Spagna e via Inghilterra; il proliferare di voci negative su questa questione da parte della cittadinanza, voci che potrebbero solamente creare confusione, fraintendimenti e interpretazioni errate; l’affollata presenza di supermercati nel nostro territorio comunale che hanno arrecato grosse difficoltà per i piccoli negozianti.
“Le altre osservazioni che abbiamo presentato — continua Pasqualotto – vogliono sottolineare la necessità di vincolare ad un massimo di 1500 metri quadrati la superficie di vendita, visto che l’amministrazione comunale ha concesso questa variante proprio basandosi su questa promessa. Se la legge regionale cambierà, ci troveremo davanti a un centro commerciale del quale faremmo volentieri a meno, vista la già grande quantità di attività commerciali di grosse dimensioni nel territorio”. Il Movimento 5 Stelle di Vigonza ha cercato di appellarsi in consiglio comunale alla Legge Regionale 50 / 2012 (legge regionale sul commercio), la quale sancisce di salvaguardare la sostenibilità territoriale ed ambientale ed il risparmio di suolo, incentivando il recupero e la riqualificazione urbanistica di aree e strutture dismesse e degradate; di rigenerare l’economia ed il tessuto sociale e culturale urbano, favorendo la riqualificazione dei centri storici e urbani attraverso lo sviluppo delle attività commerciali; e di favorire la localizzazione degli interventi commerciali all’interno dei centri storici e urbani.
Pochi giorni fa è stata votata l’approvazione comunale della variante Lando, dove tutte le osservazioni presentate dai cittadini di Vigonza e dai consiglieri di minoranza del Movimento 5 Stelle sono state rifiutate. “Staremo a vedere — afferma Pasqualotto – se i patti presi dal comune di Vigonza verranno rispettati e soprattutto se non ci sarà la volontà di espandere la superficie di vendita da parte del costruttore”. L’unico modo per riuscire a contrastare e fermare la crescente cementificazione delle superfici agricole europee sarebbe quello di intervenire attuando la Politica Agricola Comune (PAC).

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette