Home Rodigino Adria Adria, sicurezza idraulica: al via interventi in località Cavanella e Mazzorno

Adria, sicurezza idraulica: al via interventi in località Cavanella e Mazzorno

L’intervento da oltre due milioni di euro renderà impermeabile la scarpata arginale

Uno scorcio di Canalbianco

È di inizio luglio la conferenza di servizi riguardante il progetto per la realizzazione da parte di AIPo del diaframma lungo l’argine sinistro del Po di Venezia, in località Cavanella Po. In quell’occasione il sindaco di Adria Omar Barbierato ha spiegato le attività che l’Agenzia Interregionale per il fiume Po ha in corso nell’ambito del territorio comunale. L’intervento in località Cavanella inizierà il 2020 per un importo di euro 2.100.000 e prevede la realizzazione di un diaframma con profondità di 30 metri circa e l’impermeabilizzazione della scarpata arginale a fiume.

Questo intervento contrasterà i moti di filtrazione superficiali e profondi dell’arginatura e riguarda un tratto esteso 500 metri, posto a valle dell’elettrodotto Terna. Questa operazione porterà a migliorare la sicurezza idraulica dell’argine sinistro del Po di Venezia e ridurre le filtrazioni a campagna nelle aree caratterizzate dalle maggiori criticità idrauliche. Nonostante l’esecuzione de lavori interesserà l’arginatura lato fiume, potranno esserci temporanee interferenze con la strada comunale per consentire lo svolgimento in sicurezza delle attività di cantiere.

Gli eventi di piena del 2018 e 2019 avevano evidenziato un’altra area interessata da criticità idrauliche in località Mazzorno Sinistro e ora si è in attesa di un adeguato finanziamento per la realizzazione di un nuovo diaframma. Tuttavia, negli ultimi mesi sono state effettuate delle approfondite indagini geotecniche che consentiranno di conoscere le caratteristiche del sottosuolo al fine di poter definire gli interventi più opportuni per la messa in sicurezza del territorio. A giugno 2020 è stato affidato, da parte di AIPo, lo studio per l’analisi idraulica e del trasporto solido nel tratto fluviale del Po di Venezia interessato dalla formazione di un’isola fluviale in corrispondenza al ponte Adria- Corbola. Lo studio è finalizzato a valutare gli effetti sulla sicurezza idraulica di detta isola fluviale, alla valutazione delle condizioni di equilibrio morfologico del tratto nonché ad individuare gli eventuali interventi da attuare per il miglioramento delle condizioni di sicurezza. Il sindaco di Adria e il dirigente AIPo hanno confermato la massima collaborazione per trovare ogni sinergia per favorire tutti gli interventi di miglioramento della sicurezza idraulica.

Gaia Ferrarese

Le più lette