lunedì, 15 Aprile 2024
HomePadovanoBassa PadovanaPadova, maltempo. Aggiornamento sulle operazioni nella Provincia

Padova, maltempo. Aggiornamento sulle operazioni nella Provincia

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La provincia di Padova è attualmente interessata da un’intensa ondata di maltempo che ha comportato alcune difficoltà sul territorio.

Fin dalle prime ore di ieri mattina, la zona dei Colli è stata particolarmente colpita dalle precipitazioni intense, causando problemi di allagamento e di accesso alle strade. Tuttavia, grazie alla pronta risposta delle squadre di Protezione Civile, le situazioni critiche sono state gestite in modo tempestivo.

Il Presidente della Provincia di Padova, Sergio Giordani, anche lui oggi in Sala Operativa per fare il punto, ha confermato che la situazione è sotto controllo:

Ringrazio tutte le squadre di Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e i sindaci per il loro impegno continuo nella gestione dell’emergenza. – ha commentato il Presidente della Provincia di Padova, Sergio Giordani  – Nonostante la situazione rimanga critica, avendo allarme idraulico, sono fiducioso, anche per il previsto miglioramento delle condizioni meteorologiche, che dobbiamo essere attenti ma tranquilli“.

La situazione

La situazione si è ulteriormente complicata nel corso della giornata, soprattutto nelle zone di Montegrotto Terme, Abano Terme e Battaglia Terme, dove le abbondanti piogge hanno provocato disagi più significativi.

Il consorzio locale ha immediatamente attivato le operazioni di pompaggio per alleviare la pressione sulle reti idrauliche, mantenendo un costante monitoraggio della situazione.

Tra le zone più colpite nelle ultime ore anche Vo Euganeo e Lozzo atestino. È comunicazione recente che un ponte sul Bisatto a Vo, un ponte a Borgo Frassine sul Frassine Montagnana e tre ponti sul Bacchiglione nei comuni di Veggiano e Saccolongo sono stati chiusi dal Genio civile.

Un particolare monitoraggio è stato effettuato sul fiume Frassine a Borgo Frassine e sul bacino di Montebello, permettendo di contenere la situazione di piena. Attualmente, nonostante il Fratta stia registrando un aumento dei livelli idrometrici, la situazione è sotto controllo.

36 squadre di volontari

Nel corso della giornata di ieri e della notte, sono stati coinvolti circa 350 volontari, con un particolare focus sul supporto alle zone più colpite, come quella dei Colli. –  spiega Daniela Bordin, Consigliere provinciale con delega alla Protezione civile – Le attività principali comprendono la distribuzione di sacchi sabbia per prevenire allagamenti nelle abitazioni, il monitoraggio costante dei livelli dei fiumi e l’assistenza alle comunità locali. È stata consegnata una quantità significativa di sacchi sabbia per la protezione delle abitazioni, mentre si continua a monitorare attentamente l’evolversi della situazione”.

Distretti

Abbiamo la capacità di monitorare ogni situazione, di essere messi a conoscenza e di rispondere velocemente grazie al canale sempre aperto tra i coordinatori di distretto, volontari di Protezione civile, e i sindaci.  – prosegue il coordinatore della Sezione Nucleo Operativo Provinciale del gruppo di Protezione civile volontario, Massimo Maran, – Un elemento davvero importante che ha fatto la differenza in tutti questi anni nel modello padovano”.

Operazioni di supporto

Le squadre di volontari stanno operando in varie zone della provincia, compresi i comuni di Torreglia, Rovolon, Abano Montegrotto e Battaglia, dove sono state segnalate situazioni di allagamento.  –  aggiunge Rocco Mariani, coordinatore del Gruppo di Protezione civile provinciale – La sala operativa è stata attiva sin dalle prime segnalazioni e continua a gestire le emergenze provenienti dal territorio, coordinando efficacemente le operazioni di soccorso e di assistenza alla popolazione”.