lunedì, 22 Aprile 2024
HomeVenezianoMiranese NordCampo da calcio a Salzano, il sindaco: “Alla Robeganese abbiamo offerto diverse...

Campo da calcio a Salzano, il sindaco: “Alla Robeganese abbiamo offerto diverse soluzioni”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il sindaco Betteto interviene su una questione molto sentita nella frazione di Robegano

Salzano

“A Robegano si parla di piazza e di parcheggi, di parco verde in centro da circa 40 anni. Tutte le amministrazioni precedenti alla nostra hanno sollevato il problema ma nessuno ha fatto nulla”. A dirlo il sindaco di Salzano Luciano Betteto. Il tema è quello collegato alle preoccupazioni della società sportiva Robeganese per il campo da calcio.

“A me dispiace – dice Betteto – quando un’associazione sportiva come la Robeganese ha delle difficoltà perché giustamente è un’associazione del nostro paese che da parecchi anni insegna ai nostri ragazzi attualmente circa 200) oltre a fare sport anche i valori che servono loro per la vita futura, e di questo possiamo lodare la società. Dispiace però sentire commenti che vanno oltre la realtà e che spesso ingannano i cittadini che, ignari, assorbono per vero tutto ciò che viene detto loro, specialmente se sono suggeriti dalle minoranze”.

“Da quando si è insediata, la mia amministrazione – dice – ha sempre cercato di mettere sullo stesso piano tutte le associazioni sportive senza predilezioni. A Robegano, ricordo a chi non ha memoria, abbiamo offerto alla Robeganese un campo sportivo vergine, costato ai cittadini un milione di euro realizzato dai precedenti amministratori, la quale Robeganese l’ha rifiutato perché non era regolamentare per la prima squadra e mancavano delle rifiniture che sarebbero costate ai cittadini oltre 150.000 euro in più. Non essendoci stata collaborazione il campo è stato affidato a un’associazione del nostro Comune che ha portato un nuovo sport, il rugby, con circa un’ottantina di ragazzi dei quali alcuni con disabilità, che si è risistemata a proprio carico le finiture e tutti i lavori necessari alla propria attività, pagandosi tutte le bollette e non ricevendo nessun contributo dal Comune. Inoltre, motivati dal Comune, a suo tempo si erano resi disponibili per una condivisione del campo con la Robeganese ma non c’è stato con nostro dispiacere nessun accordo tra le parti”.

“Fino a questo momento le attività sportive sono – sottolinea il sindaco – sempre proseguite anche nel campo in via Verdi e se dopo l’alienazione i tempi saranno stretti per proseguire nello stesso sito, faccio presente che la Robeganese usufruisce di uno stadio con un campo sportivo adiacente e, accordandosi con la parrocchia di Salzano, potrebbe usufruirne di un altro”.

“Sicuramente le difficoltà – conclude – in questo periodo sono notevoli per le società ma altrettanto per i Comuni e quando la coperta è corta purtroppo non soddisfa le esigenze di tutti”.