sabato, 20 Aprile 2024
HomePadovanoPadova SudComunità energetica, al via la realizzazione del primo impianto ad Albignasego

Comunità energetica, al via la realizzazione del primo impianto ad Albignasego

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Previsto un risparmio di 22 tonnellate all’anno di emissioni di Co2 e 139 kg annui di Pm10

Prende forma il progetto della prima Comunità Energetica rinnovabile di Albignasego. Si tratta di un’iniziativa alla quale i residenti potranno partecipare volontariamente e che si pone l’obiettivo di ridurre la dipendenza energetica dal sistema elettrico attraverso la realizzazione di impianti per la produzione di energia “green”.

«Si tratta di un progetto innovativo in cui crediamo molto – il commento del sindaco Filippo Giacinti –: la produzione autonoma di energia “green” rappresenta un risparmio in termini economici ed è un passo molto importante per la tutela dell’ambiente e il futuro energetico del Paese. La nuova formula di cooperazione crea rete tra i cittadini e con l’Amministrazione nonché butta le basi per nuove opportunità nel territorio».

Ad Albignasego si lavora da alcuni anni alla costruzione della prima Comunità Energetica e nel 2022 è stata redatta la fattibilità tecnico economica per la realizzazione di due impianti fotovoltaici: uno sulle tribune dello stadio Montagna ed una sulla copertura del palazzetto polivalente “Fantino Cocco”. Il risultato di questo percorso si vedrà in primavera, quando inizieranno i lavori di realizzazione del primo impianto, finanziato dall’Amministrazione con 120 mila euro, che troverà collocazione sulla copertura esposta a sud-ovest, delle tribune dello Stadio Montagna per una potenza di circa 44kWp.

Il progetto di fattibilità della Comunità Energetica coinvolgerà come azionisti 85 nuclei familiari, per una percentuale di autoconsumo diffuso del 91 per cento: si otterrebbe una produzione di energia di oltre 52 mila Kwh all’anno, in parte autoconsumata “fisicamente” dall’impianto sportivo, in parte consumata dalle utenze domestiche collegate al progetto, in parte immessa in rete. Il risparmio per l’ambienta sarà di quasi 22 tonnellate all’anno di emissioni di CO2 e 139 chili all’anno di emissioni di PM10.

Il ricavo annuo di circa 12 mila euro di cui circa due mila relativi alla bolletta per i costi energetici del campo da calcio, fra vendita di energia e autoconsumo, sarà suddiviso tra gli azionisti della Comunità Energetica.

«A breve – dichiara l’Assessore all’ambiente Valentina Luise – accompagneremo l’iniziativa con una campagna di informazione e sensibilizzazione per illustrare oltre ai benefici ambientali del progetto i criteri di accesso alla Comunità che vedranno il coinvolgimento di tutti i cittadini di Albignasego. Per l’adesione alla Comunità sarà aperto un avviso pubblico».

«L’intero costo dell’impianto fotovoltaico sarà sostenuto dal Comune – conclude il sindaco – e inoltre abbiamo scelto di destinare i ricavi (risparmio e vendita in rete) a scopi specifici come ad esempio lotta alla povertà energetica, attività sociali/culturali, attività ambientali».