Fratta Polesine: finto rappresentante truffa un parroco per duemila euro

parroco truffaFRATTA POLESINE – Un rappresentante di commercio di cui il parroco della “Casa Sacra Famiglia” si era fidato, credendo di acquistare opuscoli e libri religiosi. E invece era un truffatore, che ha sottratto all’istituto religioso quasi duemila euro. Oggi l’uomo è stato rintracciato e denunciato a piede libero per truffa aggravata.

I fatti risalgono a novembre 2015. L’uomo si era presentato presso la “Casa Sacra Famiglia” di Fratta Polesine pubblicizzando una serie di prodotti di settore. Essendo in trattative con un anziano parroco, è riuscito ad ottenere la prenotazione di un ingente numero di opuscoli e libri religiosi, chiedendo un pagamento anticipato dei volumi. Così, si è fatto consegnare in anticipo la somma di euro 1.700,00, promettendo di impegnarsi a consegnare i pieghevoli ed i volumi acquistati entro la fine di novembre 2015.

Tuttavia, presso l’istituto non è mai arrivato nulla di quanto promesso, e l’anziano parroco, dopo mesi dall’accaduto, ha capito di essere stato raggirato e ha sporto denuncia. I Carabinieri di Fratta Polesine hanno avviato immediatamente le indagini, riuscendo in breve tempo ad individuare quale autore del raggiro E. K.R.,  di origini marocchine e residente a Como, che dovrà ora tornare dalla provincia comasca per rispondere del suo comportamento alla procura rodigina.

 

Lascia un commento