Elezioni a Campagna Lupia: il centrodestra va verso la candidatura di Alberto Natin

Il centrodestra non ha ancora scelto, ma pare si muova verso la candidatura di Alberto Natin infermiere all’ospedale di Dolo, attuale assessore ai servizi sociali, come successore nella corsa elettorale del prossimo giugno al sindaco uscente di Campagna Lupia, Fabio Livieri, sempre di centrodestra. Al momento in cui scriviamo, la decisione aspetta il sigillo dell’ufficialità.
La decisione si è complicata in questi ultimi giorni dal momento in cui si è reso indisponibile per motivi di lavoro, il vicesindaco e attuale assessore ai lavori pubblici Andrea Tramonte. Non è escluso però nemmeno un ripensamento di questo candidato, o la scelta addirittura di un terzo nome. A convergere sul nome di Natin che poi farà una lista civica, dovrebbero essere sostanzialmente le formazioni di Forza Italia, Lega Nord e Udc.
A Campagna Lupia che ha circa 7 mila abitanti, si corre alle elezioni con il sistema del turno unico. Quindi la lista che arriva prima governa. Se nel centrodestra, al momento in cui scriviamo, manca ancora l’ufficialità della scelta, per il centrosinistra, chi correrà per la poltrona di primo cittadino si sa ormai da tempo.
Per il Pd c’è infatti Francesca Bressanin, avvocato, da anni in consiglio comunale, che i circoli del territorio hanno a dicembre scelto per la corsa dell’11 giugno. Ad ora pare invece che il Movimento 5 Stelle, per il comune di Campagna Lupia non proporrà alcun candidato sindaco.
Una scelta che spesso il Movimento che fa riferimento a Beppe Grillo compie, in comuni non grandi o in cui il radicamento non è ancora forte. Infine voci insistenti darebbero prossimo al ritiro il candidato sindaco della lista “Noi indipendenza Veneto” Michele Marchioro, presidente della Pro Loco del paese, dal quale però non arrivano ne smentite ne conferme all’ indiscrezione. In queste ultime settimane i dibattiti e i confronti politici si sono avuti in paese su temi che hanno scatenato nei mesi scorsi anche contrapposizioni.
Nella frazione di Lughetto, il dibattito si è incentrato sulla centrale a biogas, che dovrebbe essere realizzata in località Lugo a due passi dall’Oasi del Wwf di Valle Averto. A Lova invece ha fatto discutere esercenti e residenti, la scelta del Comune di realizzare una piazzetta a ridosso della chiesa. Il sindaco però spiega che chiunque governerà, la linea è tracciata.

“La prima sistemazione è stata fatta. Si farà una piazza con 4-5 parcheggi – ribadisce Fabio Livieri – alberi panchine e perché no, anche una fontana”.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento