Home Padovano Camposampierese Est A Camposampiero la prima scuola calcio per disabili

A Camposampiero la prima scuola calcio per disabili

Asd Calcio Veneto for Disable e la sua scuola calcio sono stati premiati nel corso dell’ultimo Galà dello sport del Camposampierese

Squadra calcio disabili

È stata la prima scuola calcio per ragazzi disabili aperta in Italia. Ci troviamo a Camposampiero. La scuola è aperta a ragazzi dai 6 ai 14 anni di età con una disabilità fisica o intellettiva e relazionale. I ragazzi si allenano nella palestra dell’Olimpia Basket. Attualmente ci sono11 atleti con diverse disabilità che si allenano due volte alla settimana: il mercoledì dalle 17 alle 18, seguiti dal tecnico Luca Luchena e il venerdì dalle 15 alle 16 seguiti dal tecnico Simone Pajaro.

Asd Calcio Veneto for Disable di camposampiero, parla il presidente

“È una nuova disciplina in Italia e attualmente ci sono alcune squadre che promuovono il calcio per disabili. Lo scopo è quello di divulgare più possibile questa disciplina in modo poter far avvicinare al calcio altri atleti disabili. Ovviamente in questo periodo di emergenza siamo fermi – spiega il tecnico e presidente Simone Pajaro –. Siamo comunque costantemente in contatto con i ragazzi attraverso un gruppo whatsapp. Abbiamo anche fatto qualche video tutorial per suggerire degli esercizi, ovviamente non obbligatori. Il desiderio è di poterci vedere quanto prima in palestra. Il nostro supporto comunque non manca”.

Asd Calcio Veneto for Disable e la sua scuola calcio sono stati premiati nel corso dell’ultimo Galà dello sport del Camposampierese. In particolare, l’Asd Calcio Veneto For Disable Onlus è un’associazione sportiva per disabili che promuove per gli adulti lo sport del calcio a 7 e, nel caso degli adulti, si allena a Padova. Da quando l’Asd Calcio Veneto FD è nata grazie anche all’Inail di Padova e Venezia (che indica ai propri assicurati questa nuova disciplina) le squadre hanno partecipato a numerose manifestazioni e grazie a questo sono riuscite far avvicinare al calcio altri atleti disabili. L’integrazione tra la disabilità e uno sport conosciuto come il calcio dà modo ad atleti con disabilità fisica di integrarsi con atleti normodotati e, inoltre, permette di esprimersi sportivamente abbattendo certe barriere morali e culturali come già in altri paesi sta accadendo. Il calcio a 7 per disabili è riconosciuto dal Cip “Comitato italiano paralimpico” e dall’Ipc“Intenational Paralimpic Commitee”.

Nicoletta Masetto

Le più lette