Logo testata di vicenza

Home Padovano Abano: gli studenti festeggiano Vivaldi

Abano: gli studenti festeggiano Vivaldi

Riccardo Muti ha detto: “Se togliamo ai nostri figli la possibilità di avvicinarsi all’arte, alla poesia, alla bellezza, in una sola parola alla Cultura, siamo destinati ad un futuro di gente superficiale e pericolosa”. Convinti della bontà di queste parole, il 4 marzo, giornata della Musica gli studenti dell’istituto comprensivo di Abano Terme hanno festeggiato il compleanno di Antonio Lucio Vivaldi, il prete rosso, nato a Venezia il 4 marzo 1678 e morto a Vienna il 28 luglio 1741: uomo che alle nostre terre diede suono e poesia.

Il progetto nasce da un’idea dell’Associazione “Nuove Armonie”, diretta da Annamaria Dainese e dalla collaborazione dell’assessorato all’Istruzione e alla Cultura di Abano. In orario scolastico, nella giornata della Musica, sono state proposte agli allievi tematiche di approfondimento di conoscenza storico-critica della musica e laboratori di ascolto e pratica musicale.

“In questo modo s’intende – spiega l’assessore alla Cultura di Abano Cristina Pollazzi – sensibilizzare i bambini della scuola primaria al fascino della musica, che contribuisce in modo fondamentale alla crescita armonica, ruolo importante in questo momento così difficile per tutti a causa della pandemia”.

Un kit didattico-multimediale sulla vita e sulla musica di Vivaldi

Il progetto che ha accolto l’entusiasmo sia dell’amministrazione comunale sia della dirigente dell’istituto comprensivo, dottoressa Barbara Stevanin, consiste in un kit didattico-multimediale che, con la collaborazione dei docenti, coinvolgerà gli alunni sulla vita e sulla musica di Vivaldi, compositore e violinista, considerato uno dei massimi esponenti del barocco musicale. Il kit comprende un breve video biografico, una video-guida all’ascolto di alcuni brani tratti da “Le quattro stagioni”, una video-lezione con apprendimento del canto “La musica è fatta così”. A tutti i bambini è stata consegnata una cartellina, per realizzare un “lapbook”, con cui rielaborare e raccogliere i contenuti in tanti minilibri sulla vita del musicista veneto, sugli strumenti musicali da lui utilizzati, sulle sue composizioni, sul Barocco, sui luoghi della sua vita.

Pollazzi: “La musica è poesia e la poesia può confluire nella musica”

“I nostri bambini – continua l’assessore Pollazzi – hanno potuto ascoltare e comprendere come i suoni della natura si confondano con quelli della musica, come dagli strumenti possa sortire il suono del temporale, il cinguettio degli uccelli, il vento gelido. Essi hanno capito come la musica sia poesia e come la poesia possa confluire nella musica”.

Questo percorso è stato stato ideato da “Nuove Armonie” per i cittadini di Abano Terme ed è una garanzia di qualità. Questa Associazione è particolarmente conosciuta sul territorio per la presenza costante e per la professionalità e la passione dei suoi membri: ben note a tutte sono anche le performance che hanno aiutato i bambini e la popolazione a superare con il canto e la musica anche il periodo di lockdown e i momenti che hanno tenuto tutti lontani dai teatri e dalle manifestazioni culturali.

 

Alessandro Abbadir

Le più lette