martedì, 23 Aprile 2024
HomeNazionalePolizia picchia studenti a Pisa, piazze a sostegno dei giovani

Polizia picchia studenti a Pisa, piazze a sostegno dei giovani

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Polizia manganella studenti a Pisa, in tutta Italia in piazza a sostegno dei giovani e per il cessate il fuoco, Mattarella bacchetta Piantedosi

Scene di violenza che non sono degne di una democrazia, quelle viste ieri a Pisa. Studenti medi e superiori caricati e manganellati selvaggiamente dalla Polizia in tenuta antisommossa (immagini che non mostreremo perché particolarmente violente) mentre manifestavano chiedendo il cessate il fuoco in Palestina. Anche a Firenze, nelle stesse ore, si registravano cariche sui manifestanti.

Pisa, la risposta della cittadinanza

Una violenza del genere, soprattutto contro giovani inermi, non passa inosservata: subito la società civile si è organizzata ritrovandosi la sera stessa in Piazza dei Cavalieri in un presidio di pace e solidarietà a cui hanno preso parte 5mila persone di tutte le età. Il Rettore dell’Università di Pisa, vari Presidi delle scuole ed una serie di docenti si sono detti “profondamente colpiti e rammaricati per l’accaduto“, criticando aspramente i comportamenti della polizia.

Pisa manifesta in solidarietà ai giovani manganellati dalla Polizia
Pisa manifesta in solidarietà ai giovani manganellati dalla Polizia

Pisa, Centrosinistra attacca il governo, anche Mattarella prende posizione

L’opposizione si è scagliata duramente contro il governo Meloni, che “reprime con violenza qualsiasi manifestazione di dissenso” riguardo il suo operato.
Con i fascisti non muovono un dito, ma se gli studenti chiedono la Pace il governo ha il manganello pronto“, così Alessandro Zan, facendo eco alla segretaria PD Elly Schlein.
Anche il Presidente Mattarella è rimasto scioccato da queste immagini, richiamando il ministro dell’Interno Piantedosi, lamentando che “l’autorevolezza delle Forze dell’ordine non si misura sui manganelli ma sulla capacità di assicurare sicurezza tutelando, al contempo, la libertà di manifestare pubblicamente opinioni […] Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento“, una presa di posizione netta.

Anche in Veneto si esprime solidarietà e si manifesta per la pace e contro il Governo

La solidarietà per gli studenti manganellati è stata unanime da parte della società civile (esclusa la destra al governo), anche in Veneto . A Padova la Rete Studenti Medi e Udu hanno organizzato un presidio davanti al Comune di Padova, “Contro la repressione del governo, per la Pace” domenica 25 febbraio alle 18.30.
Anche a Verona, nella manifestazione per la pace di oggi, Piazza Brà ha espresso solidarietà ai giovani caricati.

Enrico Caccin

Le più lette