martedì, 23 Aprile 2024
HomeBreaking NewsTir carico di prosciutti si ribalta sulla Feltrina, a Volpago del Montello

Tir carico di prosciutti si ribalta sulla Feltrina, a Volpago del Montello

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Pesanti ripercussioni sul traffico per l’incidente sulla rotatoria tra Montelluna e Volpago: coinvolto un camion carico di prosciutti

Ha inevitabilmente avuto ripercussioni sul viabilità l’incidente avvenuto oggi, giovedì 22 febbraio, intorno a mezzogiorno sulla strada provinciale Feltrina: un autoarticolato è uscito dalla carreggiata all’altezza della rotatoria tra Montebelluna e Volpago del Montello, rovesciandosi su un fianco. A causare lo sbandamento, con ogni probabilità, uno sbilanciamento del carico del mezzo pesante che trasportava centinaia di prosciutti.

Intenso il dispiegamento dei soccorsi intervenuti, che hanno dovuto lavorare per diverse ore per riportare la situazione alla normalità sulla trafficata arteria viaria. Sul posto tre pattuglie della Polizia locale montebellunese, i Vigili del fuoco con due autogru necessarie per il recupero del camion e con due autocarri per lo svuotamento del serbatoio dal gasolio, il Suem 118, la ditta specializzata nella pulizia del manto stradale, l’Arpav. I pompieri hanno estratto dalla cabina di guida, dove era rimasto incastrato, il conducente: l’uomo di nazionalità rumena è stato preso in cura dal personale sanitario e poi trasportato all’ospedale.

Gli agenti della Polizia locale, oltre che ai rilievi del caso, si sono occupati anche della gestione della viabilità alternativa della Feltrina, concentrando il traffico nelle due direzioni in un’unica carreggiata della rotatoria.

Commenta il sindaco di Montebelluna, Adalberto Bordin: “Fortunatamente l’incidente non ha avuto conseguenze gravi sulle persone, nonostante l’impatto dell’accaduto sia stato notevole anche per quanto riguarda le conseguenze sulla viabilità. Ringrazio la Polizia locale, i Vigili del fuoco, e tutti gli operatori che immediatamente si sono recati sul luogo dell’accaduto e che stanno garantendo la messa in sicurezza della rotatoria”.

Le più lette