mercoledì, 17 Aprile 2024
HomeVenetoAttualitàElezioni, Fratelli d'Italia detta la linea nel trevigiano

Elezioni, Fratelli d’Italia detta la linea nel trevigiano

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Amministrative 2024, Borgia (FdI): “Pronti a sostenere la Lega e Braido a Vittorio Veneto, ma niente diktat su Paese e sostegno a Cestaro su Preganziol”

“Forza Italia, con il sostegno in solitaria della candidatura di Posocco a sindaco di Vittorio Veneto, ha ufficialmente spaccato il fronte del centrodestra nella Marca trevigiana nei comuni sopra i 15mila abitanti. In città siamo quindi pronti a sostenere la Lega, ma sul tavolo rimangono aperte le trattative per i candidati sindaco a Preganziol e Paese”. A dirlo è Claudio Borgia, Presidente provinciale di Fratelli d’Italia, che nella giornata odierna ha preso atto della scelta dell’ex europarlamentare della Lega di staccarsi definitivamente dal Carroccio lanciando con il sostegno di Forza Italia, per le Amministrative 2024 di Vittorio Veneto, un candidato non più leghista come l’ex vicesindaco Gianluca Posocco che sarà sostenuto da Forza Italia e da due liste civiche.

“Prendiamo atto delle scelte politiche di Posocco e Da Re, anche se la presa di posizione di quest’ultimo non sorprende visto che è sempre stato di una frangia leghista che guarda certamente più a sinistra, visto anche il sostegno ricevuto in quest’occasione da parte degli assessori uscenti Antonella Caldart e Antonella Uliana – afferma il Presidente di FdI Treviso, Claudio Borgia – Con lui non abbiamo mai avuto una linea politica condivisa, tanto che verso di noi non ci sono mai state da parte sua parole lusinghiere, anzi. Difficile, dunque, per FdI dare un sostegno al candidato sindaco Posocco”.

“A questo punto è evidente che oggi il centrodestra a Vittorio Veneto, ma non solo, non è più unito per la fuga in avanti di Forza Italia e questo pone degli interrogativi. Come partito, nonostante lavoriamo sempre per l’unità del centro destra e, come dice il nostro coordinatore regionale Sen. Luca De Carlo “sempre disponibilii a fare anche passi indietro per il bene della coalizione”, oggi ci sentiamo liberi di tracciare altre rotte per il bene del territorio e a salvaguardia dei valori e degli ideali di centrodestra, partendo dal possibile sostegno a Giovanni Braido, candidato sindaco della Lega – chiosa Borgia – Ci tengo però a precisare che Fratelli d’Italia avrebbe già in casa dei validi nominativi da presentare alle prossime elezioni comunali vittoriesi, ma al momento il Circolo locale del partito, con in testa il presidente Thomas Toffoli, è orientato a dare il proprio appoggio a Braido. Se così dovesse essere, avranno il nostro sostegno”.

“Nulla però è ancora definito, anche perché la decisione finale spetta al tavolo regionale e sul tavolo delle trattative c’è ancora molto in gioco – sottolinea il meloniano Borgia – Infatti, nel caso in cui sostenessimo Braido a Vittorio Veneto, non vogliamo alcuna imposizione della Lega a Paese e chiediamo al Carroccio di sostenere il nostro candidato a Preganziol. Siamo quindi pronti a trovare una sinergia condivisa, auspicando che la Lega ci appoggi poi nel sostenere, per l’appunto, il nostro candidato sindaco a Preganziol, ovvero l’imprenditore Gianni Cestaro, la persona sicuramente più adatta per ricoprire il ruolo di futuro primo cittadino. Un nome tra l’altro già sostenuto da Coraggio Italia e da due civiche, di cui una guidata dallo stesso candidato sindaco e l’altra dal civico Elio Tronchin”.

“Infine – conclude Borgia – confermo il sostegno di Fratelli d’Italia a Davide Bortolato quale candidato sindaco a Mogliano Veneto. Una città certamente importante, ma che merita chiarezza per quanto riguarda le intenzioni di Foza Italia. Il partito fondato da Silvio Berlusconi sosterrà con noi il sindaco uscente o l’ex assessore Tochet?”.

 

Le più lette