mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeBreaking NewsPadova al centro dello sport mondiale. In arrivo il Giro d'Italia

Padova al centro dello sport mondiale. In arrivo il Giro d’Italia

Tempo di lettura: 6 minuti circa

Dopo 24 anni, il prossimo 23 maggio il traguardo del Giro d’Italia sarà ospitato da Padova, in Prato della Valle per la 18a tappa che partirà da Fiera di Primiero.

Un evento straordinario che proietta la città sul palcoscenico del grande sport internazionale e nel cuore di un evento capace di catalizzare l’attenzione di centinaia di milioni di persone (262 milioni di account raggiunti e un’audience televisiva di 694 milioni).

Un’occasione unica da sfruttare al massimo per valorizzare le eccellenze padovane e per far vivere alla città l’atmosfera di una corsa unica al mondo, un evento che va oltre il suo pur elevatissimo valore sportivo.

A tal fine l’amministrazione comunale (Assessorato allo Sport), in partnership con APS Holding e con la collaborazione della Camera di Commercio e delle associazioni di categoria ha perciò allestito un ricco calendario di eventi collaterali per coinvolgere tutte le anime della città ed estendere nel tempo la portata dell’evento.

Prato della Valle

Prato della Valle, un’unica grande festa di sport.Dalla mattina del 23 maggio attorno al traguardo, che sarà all’altezza del frontone dell’ex Foro Boario, si svilupperà un immenso villaggio, un’unica grande festa con street food, spettacoli di Bmx, Trial Box e freestyle, oltre alle tante aree dedicate ai partner della Corsa Rosa.

Al fine di accogliere e gestire l’imponente afflusso di spettatori previsti per il giorno dell’arrivo di tappa, è allo studio da parte dei tecnici del comune, della polizia locale e con il supporto di Bus Italia un apposito piano viabilità e di trasporto pubblico.

 

Trofeo 100

Grazie alla sinergia con RCS, è arrivato a Padova il mitico Trofeo 100 che spetta al vincitore del Giro. Da vent’anni il Trofeo della Corsa Rosa viene realizzato da un’impresa artigiana di Saletto di Vigodarzere, la “Mario Penello” dei fratelli Luca e Patrizia Penello.

Era il 1999 quando “La Gazzetta dello Sport” e “RCS Sport” hanno commissionato ad una rosa di 14 designer internazionali il progetto del trofeo che doveva celebrare i cento anni della corsa ed essere un oggetto ricco di valore stilistico frutto di una ricerca estetica e di design.

Tramite un sondaggio sulla Gazzetta online fu scelto il design di Fabrizio Galli che ideò l’attuale trofeo, poi prodotto in provincia di Padova.

Un mese di eventi dedicati al Giro

Il Giro d’Italia come dimostra l’analisi di Banca Ifis effettuata sull’edizione 2023, si è rivelato a tutti gli effetti una best practice di turismo sportivo, capace di generare 2 miliardi di euro di ricavi. Nell’ultima edizione sono stati ben 2,1 milioni gli spettatori (con una presenza di stranieri pari al 7,3%) che hanno preso parte attivamente e seguito più di una tappa (in media 2,4) generando così 5 milioni di presenze. È stato calcolato che ogni spettatore ha riversato sul territorio 121 euro al giorno.

Per questo motivo, ben prima del giorno dell’arrivo di tappa, l’assessorato allo sport e APS Holding hanno fatto squadra con le categorie economiche creando un fitto programma di eventi, capace di attrarre cittadini e visitatori da tutta la regione.

Pedalata in Rosa

Il 5 maggio i festeggiamenti per l’arrivo del Giro d’Italia faranno da cappello a due biciclettate amatoriali che porteranno in centro centinaia di cicloamatori e semplici cittadini che amano spostarsi sulle due ruote. La seconda edizione di Critical Kids promossa da Legambiente, Fiab e La Mente Comune, si sommerà alla Festa della Bicicletta promossa da Us Acli. Dalla tarda mattinata fino a sera, piazza delle Erbe sarà il punto d’arrivo dei ciclisti; ad attenderli, musica e i gazebi delle associazioni coinvolte.

La vetrina in rosa

Dal 17 al 26 maggio sarà organizzato il concorso  “La vetrina rosa” ( 3mila euro in palio) con l’obiettivo di stimolare, in occasione del periodo di svolgimento del Giro d’Italia, gli operatori commerciali di Padova ad abbellire le vetrine dei propri esercizi con allestimenti che rappresentino questa importante manifestazione, coinvolgendo così anche tutta la cittadinanza e la clientela degli esercizi commerciali. Il tema Giro d’Italia potrà essere interpretato nell’allestimento della vetrina con decorazioni colorate, foto, abbigliamento, biciclette e tutto ciò che sarà considerato inerente alla Corsa Rosa.

Agli operatori commerciali verrà consegnato materialmente un modulo di partecipazione, i negozianti dovranno quindi inviare la domanda di partecipazione entro il 5 maggio all’indirizzo di posta elettronica info@padovacittaditappa.it. Una Commissione Giudicatrice eleggerà le cinque migliori vetrine, che vinceranno premi per complessivi 3000 euro sulla base dei seguenti criteri: Realizzazione del tema, effetto scenografico, originalità dell’idea e qualità del materiale.

APPE

Grazie alla collaborazione con Appe, è già stato creato il Menu Rosa, una serie di proposte ideate dai pubblici esercizi di Padova in omaggio, ai colori, ai campioni e alla storia del Giro. Il tramezzino di Eddy Merckx, l’aperitivo Pink Passion, la torta “Volata”, il caffè rosa, il gelato al gusto “Rosa Padovano”. Fin dai nomi gli chef, i bartender e i pasticceri si sono sbizzarriti nel creare sapori unici che accompagneranno i clienti in un’esperienza sensoriale a tutto ciclismo! Le ricette saranno svelate negli ingredienti e illustrate attraverso dei veri e propri tutorial tramite reel che saranno pubblicati sui social di Padova Città di Tappa.

Info point

In occasione dell’arrivo del Giro, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione uno spazio dove si troveranno tutte le informazioni sull’arrivo del Giro a Padova e sugli eventi collegati.

L’info point sarà allestito dall’11 maggio allo spazio ex Mc Kenzy in piazza delle Erbe 52, a pochi passi dalla fontana. Oltre a fornire informazioni, lo spazio ospiterà bici sportive d’epoca e alcune maglie storiche appartenute a celebri squadre ciclistiche.

Mostra

Mostra sulla storia del ciclismo e della bicicletta al San Gaetano. L’allestimento sarà ospitato lungo tutto il grande ballatoio che sovrasta l’agorà del Centro Culturale.

Una location ampia e scenografica nella quale saranno posizionate cicli e bici storiche che racconteranno l’epopea del ciclismo e  l’evoluzione della bicicletta come mezzo di locomozione.

Non mancheranno pezzi rari appartenuti a campionissimi del passato recente, edizioni speciali e biciclette costruite con tecniche e design unici.

Padova si illumina di rosa

Venerdì 17 maggio alle 20.00, nove tra monumenti e palazzi storici di Padova si illumineranno di rosa per mezzo di bagni di luce a led, immergendo la città nella magica atmosfera del Giro.

  1. Torre dell’Orologio in piazza dei Signori
  2. Palazzo della Gran Guardia in piazza dei Signori
  3. facciata di Palazzo Moroni
  4. entrambe le logge di Palazzo della Ragione
  5. Caffè Pedrocchi dal lato dei leoni
  6. Camera di Commercio in piazza Insurrezione
  7. Loggia Amulea in Prato della Valle
  8. Porta Portello dal lato della piazza
  9. La Specola

Pink Friday

Il “Pink Friday” inaugura la Settimana Rosa (17-23 maggio). In collaborazione con le associazioni di categoria durante il “Pink Friday”, venerdì 17 maggio nove tra monumenti e palazzi storici di Padova si illumineranno di rosa e verrà chiesto ai negozianti del centro di prolungare l’orario di apertura delle loro attività. Saranno quindi organizzati numerosi eventi che spazieranno dalla musica alla cultura, dalle attività per i bambini agli spettacoli.

In piazza della Frutta sarà allestita un’area interamente dedicata ai più piccoli con un percorso in bici e giochi in legno di una volta, mentre per le famiglie sarà organizzato uno spettacolo di freestyle.

In piazza delle Erbe si potrà assistere allo spettacolo “Le canzoni di Coppi e Bartali”, reading con accompagnamento musicale dal vivo per la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, con le musiche dal vivo del duo A Bassa Voce, composto da Claudia Valtinoni (voce) e Toni Moretti (basso). A seguire, dj-set.

L’area sarà adibita a palcoscenico per una serie di spettacoli di strada legati al ciclismo.

Per tutta la serata, le vie e le strade del centro saranno percorse da giocolieri e simpatici acrobati della bicicletta.

Ritrovo per visite guidate ai tesori artistici e culturali di Padova. Le prenotazioni saranno valide fino a 4 persone a turno.

17 – 23 maggio – bici e storie di ciclismo in Ghetto. L’ Associazione Culturale Roccadacqua in collaborazione con l’assessorato allo Commercio e alle Attività Produttive del comune di Padova organizzerà allo Spazio Biosfera di via S. Martino e Solferino, 5/7 la mostra “Veneto, Padova la bicicletta. Passato, presente, futuro”. Una mostra che racconta con immagini, cicli e altri contenuti la cronistoria dell’invenzione della bicicletta e come la bici dai primi del ‘900 ha cambiato il nostro modo di vivere.

22 maggio – le bici da lavoro al Sottosalone. Lo storico mercato Sottosalone, esporrà il 22 maggio due biciclette da lavoro originali degli anni ’40. Rielaborate e rinforzate per diventare strumenti fondamentali di lattai e commercianti di uova e galline, sono state una parte della nostra Storia.

Il tram

Per la prima volta a Padova, grazie al supporto di APS Holding anche l’interno del tram oltre alla livrea esterna sarà ricoperto con i colori e i simboli del Giro, oltre che dai loghi delle aziende partner. Tutti gli appuntamenti, i protagonisti e le iniziative saranno raccontati a partire dai prossimi giorni attraverso i canali del Comune e quelli da poco creati per Padova città di Tappa su Facebook e Instagram.