martedì, 21 Maggio 2024
HomeBreaking NewsSette Comuni trevigiani "amici della persona con demenza"

Sette Comuni trevigiani “amici della persona con demenza”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Arcade, Breda di Piave, Maserada, Ponzano, Povegliano, Spresiano e Villorba aderiscono al protocollo promosso dall’Israa

Nei prossimi trent’anni, secondo le previsioni, gli ultra ottantenni residenti in provincia di Treviso quasi raddoppieranno. Di conseguenza, sono destinate ad aumentare in misura notevole anche le patologie legate all’invecchiamento come l’Alzheimer e altre forme di decadimento cognitivo legate all’invecchiamento.

Proprio per meglio fronteggiare situazioni di questo tipo sempre più diffuse, sette amministrazioni municipali della Marca hanno sottoscritto il protocollo d’intesa “Comune amico della persona con demenza”, promosso dall’Israa, l’ente che gestisce le residenze per anziani del capoluogo. Le amministrazioni firmatarie sono: Arcade, Breda di Piave, Maserada sul Piave, Ponzano Veneto, Povegliano, Spresiano e Villorba.

La firma dell’intesa in una cerimonia ufficiale

La sottoscrizione ufficiale dell’accordo si è svolta quest’oggi all’auditorium Santa Caterina di Treviso, alla presenza del sindaco di Treviso Mario Conte, sia in qualità padrone di casa, sia presidente di Anci Veneto, del direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi e del viceprefetto Andrea Celsi. Sono intervenuti il professor Marco Trabucchi e Manuela Berardinelli, presidente nazionale dell’associazione Alzheimer Italia Onlus.

Per alcune delle amministrazioni interessate si tratta della formalizzazione di un impegno a favore dei malati e delle loro famiglie che, in alcuni casi, dura già da 8 anni con l’istituzione del Caffè Alzheimer.

Finora, a livello nazionale, le città o i comuni amici della persona con demenza sono 57, di cui 44 al Nord, 5 al Centro e 8 al Sud. Le sette nuove realtà trevigiane pesano dunque per il 12% su scala italiana, oltre a raddoppiare il numero di aderenti in Veneto.

“Con 18 adesioni totali ha già preso forma la Grande Treviso Solidale”

“Spesso si sente parlare di Grande Treviso, ebbene Israa è convinta che con la firma odierna del protocollo da parte di queste amministrazioni comunali, che si va a sommare a quella dell’amministrazione comunale di Treviso e di altre nove istituzioni avvenuta il 22 aprile 2022, abbia preso già forma la Grande Treviso Solidale, che auspichiamo nel tempo possa ulteriormente ampliarsi sottolinea il presidente Mauro MichielonUna Grande Treviso solidale dove hanno un ruolo fondamentale tutti i volontari, in particolare coloro che operano nei Centri sollievo”.

“Ci auguriamo – conclude Michielon – che questo evento possa essere un ulteriore sprone affinché altre amministrazioni comunali prendano coscienza del valore sociale ed etico rappresentato dalla firma e dall’attuazione del protocollo “Comune amico della persona con demenza” e, conseguentemente, ne seguano l’esempio”.

Le più lette