Chioggia, il palcoscenico del “Grand Prix of Italy”

2014 UIM World Powerboat Championship GRAND PRIX OF ABU DHABI UAE -2nd to -4th December 2014

Per la prima volta nella storia, il Campionato del Mondo di Offshore sbarca a Chioggia. Dal 14 al 18 settembre la città è diventata il palcoscenico naturale del “Grand Prix of Italy – Trofeo Città di Chioggia – Memorial Paolo Masiero” organizzato dall’Associazione Motonautica Venezia e dal Consorzio ConChioggiaSì. In acqua 43 piloti, per 6 nazioni concorrenti, che si sono sfidati fino all’ultima boa per salire sul podio dei due Campionati Mondiali di Motonautica, UIM 2016 OFFSHORE CLASS 3D e UIM 2016 V1 WORLD CHAMPIONSHIP e dei due campionati italiani degli Offshore 3000 e dell’Endurance.

Cinque giorni di gare in acqua e di eventi collaterali a terra, che hanno coinvolto tutta la città e richiamato molti altri spettatori ed emittenti televisive nazionali. Dalla diga o dalle proprie imbarcazioni, tutti gli occhi erano puntati sulle spettacolari gare che si sono svolte all’interno della bocca di Porto di Chioggia, su un percorso che partiva circa dalle foci del Brenta, passando per il lunotto e le dighe davanti al faro dove erano state disposte le boe del circuito vero e proprio.

A darsi battaglia per conquistare i titoli, vari piloti già noti nell’ambiente, tra cui il team corso di Pinelli-Bubacco, laureatosi campione del mondo UIM 2016 OFFSHORE CLASS V1 WORLD CHAMPIONSHIP e la coppia Diego e Ettore Testa, che si sono aggiudicati il titolo di Campioni Italiani di questa edizione chioggiotta. “Alle gare erano presenti anche molti osservatori stranieri – ha spiegato Giampaolo Montavoci, presidente dell’Associazione Motonautica Venezia – perché il nostro circuito è ritenuto molto interessante e si pensa di ripetere l’esperienza anche il prossimo anno, assegnandoci ben due mondiali e anche barche più grandi.” Il clima di festa ha accompagnato tutte le giornate della manifestazione, che è stata accompagnata da cene di gala, sfilate di moda e di barche da corsa, dimostrazioni di fitness e dj set, premiazioni e majorettes. “Siamo molto soddisfatti della risposta del pubblico – commenta Marino Masiero, presidente del consorzio di promozione turistica ConChioggiaSì – La diga e i paddock hanno accolto migliaia di spettatori in questi giorni, ma è soprattutto il commento positivo della federazione internazionale di motonautica ad inorgoglirci – e conclude – Approfittando di manifestazioni come questa la città può finalmente uscire dal provincialismo e mettere in mostra le infinite risorse di cui dispone”.

 

Sara Boscolo Marchi

Lascia un commento