Home Trevigiano Zero Branco, Brognera: “In consiglio porto una nuova prospettiva”

Zero Branco, Brognera: “In consiglio porto una nuova prospettiva”

A Zero Branco cambio di testimone per la lista Bortoletto: alla dimissionaria Anna Durigon subentra in consiglio Alberto Brognera

Alberto Brognera
Alberto Brognera

“La nostra squadra ha un nuovo volto”, afferma Elisabetta Bortoletto, capogruppo dell’opposizione di Zero Branco. Lo scorso luglio infatti, il consigliere Anna Durigon, divenuta da poco mamma, ha ceduto il testimone ad Alberto Brognera, con l’intenzione di lasciare il proprio posto a qualcuno che potesse dedicarsi con più impegno e costanza all’incarico. Ecco le prime impressioni di Brognera.

Come è avvenuto il passaggio di testimone? Era già una sua ambizione quella di ricoprire un ruolo come questo?

“È successo nel consiglio comunale del 23 luglio. Io sin dalle scorse elezioni mi sono messo in gioco al fianco di Elisabetta Bortoletto e del suo gruppo con l’ambizione di poter fare qualcosa per il territorio in cui sono cresciuto. Volevo migliorare le cose portando il mio contributo e questo nuovo incarico è per me un grande onore per cui sento di dover ripagare la fiducia che mi è stata data”.

Lei è molto giovane. Come può contribuire una figura fresca come lei all’interno di un consiglio comunale?

“Senza dubbio, una nuova prospettiva. In questi anni i giovani sono stati abbastanza trascurati dalla politica e penso invece chea livello locale una persona giovane possa sicuramente dare maggiore visibilità ai temi legati alle nuove generazioni e affrontare in maniera più fresca molti dei problemi dei giovani, riguardanti anche la vita di tutti i giorni, come la mancanza di luoghi sicuri di aggregazione per la pratica di sport e passioni e di spazi che possano permettere di prendere parte attivamente alla vita del paese”.

Che cosa pensa dell’operato dell’amministrazione svolto finora?

“L’amministrazione sta operando al meglio delle proprie capacità, cercando di essere vicina alla popolazione. Mi sento di segnalare tuttavia una mancanza di dinamicità rispetto ai comuni limitrofi, che si sono evoluti di più di noi sotto alcuni aspetti, come l’urbanistica o il sociale, mentre la nostra realtà è forse rimasta un po’ più ferma”.

Ha già in mente qualche obiettivo? Quali saranno le sue priorità e le sue battaglie?

“Di idee, ne ho molte. Durante i mesi di preparazione del nostro programma elettorale ho partecipato attivamente dando il mio contributo e mi rivedo in tutti i punti del nostro programma. In più, abbiamo abbastanza tempo per poter realizzare tutti i nostri propositi. Quanto alle questioni più rilevanti, come si sa, serve tempo per poterle esaminare accuratamente e preparare una proposta valida. In questo momento comunque, stiamo dando priorità alla scuola, sostenendo l’amministrazione affinché possa garantire ai ragazzi le migliori condizioni di sicurezza e un ritorno alla normalità”.

Gaia Zuccolotto

Le più lette