mercoledì, 24 Aprile 2024
HomePadovanoConselvanoBovolenta, bilancio approvato in tempo da record ma l’opposizione non condivide l’entusiasmo

Bovolenta, bilancio approvato in tempo da record ma l’opposizione non condivide l’entusiasmo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Bovolenta, Griggio: “Abbiamo provato ad evidenziare cosa non va in questa narrazione per cui è tutto bellissimo e va tutto benissimo, ovviamente senza ricevere risposta”

Sono bastati 50 minuti per l’approvazione del bilancio 2024 e ancora meno al sindaco Anna Pittarello per riassumerne i contenuti via social: “Nessun aumento delle aliquote Imu, nessun aumento dell’Irpef (aliquota attuale 0,6 per mille), nessun indebitamento dell’ente. Un bilancio sano e trasparente che garantisce tanti servizi per la comunità”. Più articolato e critico, invece, il ragionamento del gruppo di opposizione Siamo Bovolenta che ha passato in rassegna i documenti ed evidenziato alcuni aspetti controversi.

“Sarebbe sempre bello che quello del bilancio fosse un momento importante di confronto per il futuro del paese – afferma Matteo Griggio – ma si sarebbe approvato anche in 10 minuti, se fosse stato per la volontà di discussione della maggioranza. Abbiamo provato ad evidenziare cosa non va in questa narrazione per cui è tutto bellissimo e va tutto benissimo, ovviamente senza ricevere risposta, evidentemente era più importante fare presto”.

Passando nel  dettaglio, sul fronte del taglio all’Irpef: “Negli anni scorsi avevamo messo in guardia sulle mancate entrate, quest’anno è la stessa sindaca ad affermare che ci sono state difficoltà a chiudere il bilancio e che è molto probabile che il prossimo anno sarà necessario tornare ad aumentare le tasse. Intanto nel silenzio generale le società sportive si sono viste comunicare per il 2024 un aumento tra il 100% e il 150% delle tariffe per l’utilizzo degli impianti Nel frattempo, la spesa per il personale si è ridotta negli ultimi 5 anni di quasi 100 mila euro pur avendo aumentato l’organico di 1 unità e rimanendo ancora senza tecnici responsabili in settori cardine come bilancio, servizi sociali e polizia locale. Negli ultimi 8 anni, il Piano Triennale degli Investimenti è sempre rimasto vuoto e il 2024 non farà eccezione. Zero investimenti, ma si preferisce vantare il fatto che il comune abbia zero mutui. Nel frattempo abbiamo già pagato alla Provincia 400 mila euro per i lavori della bretella per la quale stiamo ancora aspettando l’inizio dei lavori “previsto per il 2023”.

Intanto  si cerca di rastrellare risorse – aggiunge il capogruppo di opposizione – vendendo pezzi del patrimonio comunale, ma senza un piano su come reinvestirle. Abbiamo chiesto (ovviamente senza ricevere risposta) notizie del fallito accordo con la parrocchia sulla scuola materna, anche perché l’intervento prevedrebbe la costruzione di un nuovo auditorium che dovrebbe sostituire la sala Eden trasformata in parcheggio. Saltato l’accordo con la parrocchia, significa che Bovolenta non avrà mai una sala civica polivalente (né una scuola materna) in cambio di qualche parcheggio in più? Insomma, qualche motivo per discutere qualche minuto in più ci sarebbe anche stato ma la discussione è stata azzerata”.