venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomePadovanoCamposampierese EstMassanzago: nuovo anno all’insegna di cantieri aperti, interventi stradali e infrastrutture

Massanzago: nuovo anno all’insegna di cantieri aperti, interventi stradali e infrastrutture

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Nei prossimi dodici mesi a Massanzago amministrazione comunale impegnata nella realizzazione di importanti lavori

Sarà un 2024 caratterizzato da numerosi interventi stradali e infrastrutturali nel cuore di Massanzago, che contribuiranno ad abbellire e rendere più comoda ed agibile la zona centrale del territorio.

In primo luogo il parcheggio denominato “Squarcina”, così provvisoriamente denominato dal cognome del proprietario del fondo, situato in via Roma, vedrà finalmente concludersi i lavori tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024, per poi essere reso disponibile ai cittadini. I lavori di costruzione del parcheggio sono stati affidati alla ditta F.lli Michieletto di Marghera, che stanno completando gli interventi di rifinitura, asfaltatura dell’area e definizione della segnaletica orizzontale che contribuirà a definire i diversi posteggi del nuovo parcheggio, che potrà essere utilizzato dai cittadini e dai diversi utenti e consumatori dei servizi commerciali della zona.

“Nel nuovo parcheggio, il cui costo è stato di 180.000 euro coperto da contributo statale e 40.000 euro impiegati dal Comune – spiega il primo cittadino, Stefano Scattolin – creato saranno installate, inoltre, due colonnine per la ricarica di mezzi elettrici e ulteriori allacciamenti e scarichi per poter, in futuro, dare vita ad un piccolo mercato cittadino settimanale, che andrebbe concordato attraverso un confronto e un dialogo con le diverse categorie commerciali e produttive della zona”.

Un ulteriore intervento definito per il 2024 e in fase di appalto è dato dalla realizzazione del monumento ai caduti della Prima e della Seconda guerra mondiale, per onorare e dare un degno riconoscimento a tutti i caduti nel centro del Comune di Massanzago, facendolo divenire un luogo di ricordo e commemorazione.

Il nuovo monumento ai caduti di Massanzago sorgerà nell’area dinanzi l’oratorio Baglioni, antistante alla sala consigliare. Il monumento sarà composto da una nuova base per l’alzabandiera, inserito in un blocco marmoreo orizzontale nel quale verranno inseriti i nomi dei caduti della Prima e Seconda guerra mondiale e del Milite Ignoto, l’area verrà inoltre pavimentata con trachite. L’esecuzione e realizzazione dei lavori, per i quali, come si diceva, si è in fase d’appalto, è prevista per la primavera 2024.

“Fare le cose assieme per costruire il bene comune”

È un bilancio positivo quello tracciato dal sindaco Stefano Scattolin per la conclusione del 2023, l’ultimo anno del suo secondo mandato iniziato nel maggio 2019.

Le prossime elezioni si terranno l’8 e 9 giugno  in concomitanza con le Europee. L’appello del sindaco per la comunità tutta, di Massanzago e delle frazioni di Sandono e Zeminiana, è quello di “fare le cose assieme, per il perseguimento del bene comune a cui tutti vogliamo ambire come amministratori e nel vivere quotidiano”, osservando come “tutto questo non è facile, serve disponibilità e volontà ad esserci, determinazione e solidarietà reciproca”.

Tra i vari interventi pubblici e le opere realizzate nella seconda parte del 2023 e in procinto di concludersi vi sono i lavori alle ex scuole di Sandono iniziati a ottobre che si concluderanno nella seconda metà del 2024. L’edificio diventerà una nuova e organica sede per i medici di medicina generale del territorio, con la creazione di un distretto socio-sanitario. Gli importanti lavori di ristrutturazione e ridestinazione della struttura ammontano a circa 500 mila euro. Prevista una nuova area parcheggio. Il distretto, come più volte osservato dal sindaco, è un presidio importante e un punto di aggregazione comune per i medici di medicina generale di Massanzago e per gli stessi utenti. “Gli investimenti in ambito sanitario e sociale rivestono sempre più, nelle nostre comunità locali, un ruolo fondamentale – afferma il sindaco -. Fare comunità a farla assieme passa anche da questo tipo di investimenti, o come quelli legati al trasporto pubblico o agli asili nido”.

Simone Vecchiato

 
 
 

Le più lette