martedì, 21 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovalutePrevisione Polkadot: DOT arriverà 15 dollari?

Previsione Polkadot: DOT arriverà 15 dollari?

Tempo di lettura: 3 minuti circa

 Gli analisti ritengono che Polkadot possa crescere, mentre i trader puntano su Bitcoin Minetrix.

Polkadot ha attirato l’attenzione dei trader grazie alla sua attività di sviluppo elevata e per il supporto da parte di un importante fondo di venture capital.

Al momento, DOT è la 15esima criptovaluta per market cap, con quasi 12 miliardi di dollari. Il valore del DOT ammonta a 8,28 dollari.

Gli analisti ritengono che nei prossimi mesi, DOT potrebbe crescere fino a 15 dollari. La previsione è stata effettuata basandosi su fattori come il trend rialzista generale del settore delle criptovalute e i Polkadot Fundamentals.

Il trader e analista CRYTPOWZRD ha delineato una previsione altamente rialzista, suggerendo che il valore dell’asset sia pronto per esplodere. Se dovesse riuscire a superare la resistenza a 9,60 dollari, DOT potrebbe crescere del 80% nei prossimi mesi,

Il content creator e trader Jake Gagain è ancora più ottimista, in quanto prevede che l’asset possa arrivare a un nuovo ATH entro il 2025.

I risultati di DOT

Electric Capital, una società di venture capital con sede in California concentrata su criptovalute, blockchain e fintech ha consigliato agli investitori di mettere DOT nella loro watchlist durante questo ciclo rialzista.

L’azienda ha elogiato gli sviluppatori di Polkadot, il cui numero è aumentato notevolmente negli ultimi tre anni.

Secondo Electric Capital “la connessione con Polkadot potrebbe migliorare, ma la rete aiuta gli sviluppatori a sfruttare al massimo diversi sistemi crittografici. Polkadot è la forza silenziosa che spingerà la rivoluzione Web3”.

Come riportato da CryptoPotato, DOT era tra i primi 10 asset crypto per attività di sviluppo, con commit significativi su GitHub alla fine di gennaio (su scala mensile). Kusama (KSM) si è classificata al secondo posto, mentre ADA di Cardano ha chiuso la lista dei primi 3.

Nell’attesa di una nuova crescita di Polkadot, i titolari di DOT stanno puntando anche su altri progetti in presale, per differenziare i loro investimenti. Tra questi troviamo Bitcoin Minetrix, una piattaforma di cloud mining basata sul token BTCMTX.

Bitcoin Minetrix

L’halving del Bitcoin avverrà tra qualche giorno, riducendo le ricompense del mining e generando scarsità del BTC sul mercato. Questo potrebbe spingere il valore del BTC e allo stesso tempo causare un ricambio tra i miner.

Si prevede che una buona parte dei miner abbandonerà l’attività, in quanto non riuscirà a sostenere i costi di mantenimento dei mining rig con il guadagno in BTC. Allo stesso modo, il mining diventerà ancora più inaccessibile per i singoli utenti che saranno costretti a rivolgersi ai servizi di cloud mining.

Si tratta di piattaforme che permettono di noleggiare l’attrezzatura per il mining a distanza, pagando una cifra per l’hashrate, ovvero la potenza di calcolo generata dai mining rig al fine di convalidare i blocchi sulla rete e ottenere BTC come ricompensa.

I servizi di cloud mining tradizionali presentano degli ostacoli, come la presenza di contratti vincolanti e l’utilizzo di terze parti per la gestione di hashrate e ricompense.

Bitcoin Minetrix vuole proporre una soluzione alternativa, grazie allo Stake-To-Mine. Questa particolare meccanica consentirà ai titolari del BTCMTX di ottenere dei crediti di mining tramite lo staking. I crediti saranno dei token ERC-20 non scambiabili, da bruciare in cambio di hashrate.

Pertanto, più crediti verranno bruciati e più saranno alte le possibilità di convalidare i blocchi della rete e ricevere ricompense in BTC.

Bitcoin Minetrix non prevede contratti vincolanti, in quanto i titolari del BTCMTX ne avranno la piena proprietà. Di conseguenza, la piattaforma consente ai suoi utenti di vendere, mettere in stake e prelevare i token in qualsiasi momento, senza l’intervento di terze parti.

Attualmente, la presale di Bitcoin Minetrix ha raccolto 13 milioni di dollari, avvicinandosi sempre di più all’hard cap di 15 milioni di dollari. Il listing del BTCMTX su CEX e DEX è previsto al termine della presale, mentre il lancio della piattaforma e dello Stake-To-Mine dovrebbe avvenire entro il 2024.

Comprando i token con ETH, USDT o carta di credito, sarà possibile fare staking fino al lancio della piattaforma, per ottenere ricompense in BTCMTX in base all’APY e alla quota personale nello staking pool.

VAI ALLA PRESALE DI BITCOIN MINETRIX


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette