lunedì, 17 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomeSenza categoriaDolci ricicli: progetto di solidarietà natalizia

    Dolci ricicli: progetto di solidarietà natalizia

    Leaderboard

    L’iniziativa delle Cucine economiche popolari e della Diocesi di Padova incrocia l’altruismo alla lotta contro lo spreco alimentare.

    Le Cucine economiche popolari di Padova, in collaborazione con la Diocesi della città, hanno avviato il progetto “Dolci ricicli” in occasione del Natale 2021.

    Si tratta di un’iniziativa solidale che abbraccia la lotta allo spreco, trasformando prodotti troppo maturi – in particolare frutta e pomodori – o in eccesso – uova e farina – in altri più durevoli impacchettati in simpatici “sacchetti natalizi”. Al loro interno biscotti, confetture di frutta, passate di pomodoro e mostarde di melone. Sarà inoltre possibile anche prenotare confezioni diverse a seconda della disponibilità dei gusti, con prodotti come susine, ciliegie, banane, pesche, banane e zenzero. Le materie prime provengono dalla Coldiretti, dal Maap (mercato agroalimentare) e da aziende agricole locali. I biscotti sono stati invece offerti dalla generosità dei pasticceri che hanno messo la loro professionalità al servizio di questo progetto. L’assemblaggio della confezione finale – con targhette, sacchetti e borsette con il logo delle Cucine realizzati e donati da Maragno Spa – è tutta delle Cucine economiche popolari.

    Don Luca Facco, presidente della fondazione Nervo Pasini afferma: “Ci teniamo molto a questa iniziativa perché per noi è un modo molto semplice e concreto per entrare nelle case in modo da sensibilizzare ad avere sempre cura delle persone che stanno vivendo un periodo di fragilità, soprattutto in questo tempo invernale. È importante sensibilizzare tutti alle persone che vivono in strada, ma anche del non spreco alimentare, affinché il mangiare sia dignitoso per tutti”.

    “Dolci ricicli” ha visto la collaborazione di numerosi forni che hanno offerto i propri servizi ed esperienza: la pasticceria Biasetto, Le Sablon, Tadiotto, Santamaria 2.0, ristorante Radici, Panetteria Gasparin di Piovene Rocchette e Forno d’Asolo di Maser.

    Si possono prenotare le confezioni attraverso il link predisposto sul sito delle Cucine economiche (https://fondazionenervopasini.it/) con offerte libere a partire da 5 euro per il singolo vasetto e 20 per il “sacchetto dolci ricicli”. Sarà inoltre possibile ottenere “Chef in relazione”, libro di ricette firmate da una decina di chef e pasticceri di alto livello che hanno generosamente collaborato all’iniziativa.

     

    Leaderboard

    Le più lette